Brasile: avviato riesame del dazio antidumping sull'import di piani in acciaio inox austenitico

mercoledì, 17 ottobre 2018 12:04:16 (GMT+3)   |   San Paolo
       

Il ministero brasiliano dell'industria, del commercio estero e dei servizi (MDIC) ha avviato un riesame sul dazio antidumping attualmente in vigore sulle importazioni di prodotti piani in acciaio inossidabile austenitico provenienti da diversi paesi come Germania, Corea del Sud, Finlandia, Taiwan e Vietnam.

I prodotti soggetti al riesame rientrano nelle categorie 304, 304L e 304H dell’American Iron and Steel Institute (AISI); sono compresi anche il grado AISI 430 dell'acciaio inossidabile ferritico e i codici HTS Mercosur 7219.32.00, 7219.33.00, 7219.34.00, 7219.35.00 e 7220.20.90.

Ad ottobre 2013 il Brasile aveva imposto dazi della durata di cinque anni che variavano tra i 568,27 $/t per gli esportatori vietnamiti e gli 1.030.20 $/t per gli esportatori finlandesi.

Il riesame è stato avviato in seguito alla richiesta del produttore locale Aperam Inox South America, depositata ad aprile di quest’anno. Il ministero ha dichiarato che il riesame è stato subito avviato il 3 ottobre, quando ne è stata data comunicazione sulla gazzetta ufficiale del paese. Il MDIC ha suggerito che ci sono prove che l'industria nazionale del Brasile possa essere danneggiata nel caso in cui i dazi antidumping non venissero confermati.


Ultimi articoli collegati

Ministro Gualtieri: «Ilva resti con un azionista di maggioranza privato»

Produzione argentina di acciaio grezzo in calo a dicembre e nel 2019

Coils a caldo, possibili sconti sui prezzi da parte dei produttori turchi per l'Italia

ArcelorMittal annuncia lo stato di forza maggiore in Francia