Australia: export di minerale ferroso da Port Hedland in calo tra gennaio e febbraio

venerdì, 08 marzo 2019 15:26:44 (GMT+3)   |   Istanbul
       

Nel mese di febbraio le spedizioni di minerale ferroso in partenza da Port Hedland (Australia) sono ammontate a 39,13 milioni di tonnellate, facendo registrare un calo del 6,2% su base mensile e un aumento dell’1,6% su base annua.

Secondo le informazioni fornite dall'autorità portuale di Port Hedland, nel mese di febbraio le spedizioni verso la Cina sono ammontate a 33,46 milioni di tonnellate, calando del 4,7% su base mensile ma aumentando del 6,9% su base annua. Oltre alla Cina, altre importanti destinazioni del minerale di ferro in partenza da Port Hedland sono state la Corea del Sud (3 milioni di tonnellate) e il Giappone (1,37 milioni di tonnellate).

Port Hedland gestisce la produzione delle miniere di proprietà di BHP Billiton, Atlas Iron e Fortescue Metals Group nella ricca regione di minerale ferroso di Pilbara, nell'Australia occidentale.


Ultimi articoli collegati

Prezzi del tondo stabili in Turchia

India: JSW sempre più vicina alla costruzione di un'acciaieria nell'Odisha

Brasile: lieve rialzo del prezzo del tondo per l'export

Bulgaria: i produttori di tondo alzano i prezzi

USA: terminata la salita dei prezzi dei coils a caldo