Turchia: prevista una ripresa della domanda di tubi saldati

venerdì, 02 marzo 2018 17:49:20 (GMT+3)   |   Istanbul
       

Nell'ultima settimana i produttori di tubi saldati turchi hanno ridotto leggermente i prezzi per evitare un calo delle vendite dovuto alla svalutazione della lira turca rispetto al dollaro. Le loro offerte sul mercato interno sono scese di 20 $/t rispetto a sette giorni fa. 

Secondo fonti di mercato, tuttavia, la domanda di tubi saldati dovrebbe crescere questo mese, permettendo ai produttori turchi di alzare nuovamente i prezzi, grazie anche al sostegno degli elevati prezzi dei coils laminati a caldo. Sul versante dell'export, nel frattempo, la domanda di tubi saldati turchi risulta ancora discreta, tuttavia alcuni produttori hanno dovuto ridurre leggermente i prezzi per mantenere un vantaggio competitivo rispetto ad altri competitor. 

Secondo quanto appreso da SteelOrbis, sul mercato domestico i produttori turchi offrono tubi ERW e tubolari strutturali spessi 2-4 mm prodotti da coils a caldo di grado S235 a norma EN 10219 a prezzi tra i 680 e i 700 $/t franco produttore. 

Sull'export, i produttori turchi offrono lo stesso prodotto a 700-730 $/t FOB. 


Ultimi articoli collegati

USA: export di barre laminate a caldo in flessione a dicembre

Billette CIS: cresce la domanda, ma anche la competizione

Minerale di ferro, prezzi al 14 febbraio

Prezzi degli zincati a caldo in rialzo negli Emirati Arabi

Turchia: Icdas alza ulteriormente il prezzo del tondo