Turchia: la domanda di tubi saldati si indebolisce nei mercati export

mercoledì, 28 novembre 2018 16:14:42 (GMT+3)   |   Istanbul
       

Secondo quanto appreso da SteelOrbis, i produttori turchi di tubi saldati nell'ultima settimana hanno ricevuto un numero di richieste inferiore a quello registrato nella settimana precedente. A causa dell'avvicinarsi della fine dell'anno, i compratori europei in particolare stanno evitando di effettuare nuovi acquisti, contribuendo significativamente alla debolezza della domanda di tubi saldati turchi. Inoltre, il trend discendente dei prezzi globali dell'acciaio ha influenzato negativamente le esportazioni di tubi saldati, dal momento che i compratori hanno scelto di adottare un atteggiamento di prudenza in previsione di un calo delle quotazioni. Nonostante i produttori turchi abbiano chiuso piccole vendite verso paesi del Nord Africa, del Medio Oriente e della regione del Caucaso, nel complesso la domanda da essi riscontrata all'estero è rimasta debole. 

Attualmente i produttori offrono tubi ERW e tubolari strutturali con spessore pari a 2-4 mm realizzati da coils a caldo S235 a norma EN 10219 a prezzi tra i 590 e i 620 $/t FOB. I prezzi sono rimasti invariati rispetto ad una settimana fa, tuttavia ora le offerte si posizionano prevalentemente nella fascia bassa del range. 


Ultimi articoli collegati

Tubi saldati, i produttori turchi abbassano i prezzi di 30 dollari

Turchia: dazio aggiuntivo sulle importazioni di alcuni prodotti in acciaio

Turchia: la domanda di tubi saldati resta forte

Turchia: avviata indagine sull'import di tubi inox dal Vietnam

Tubi saldati, prezzi turchi in salita sulla scia dei coils