Turchia: indebolimento della domanda di tubi saldati all'estero

giovedì, 25 ottobre 2018 10:18:03 (GMT+3)   |   Istanbul
       

Le offerte provenienti dalla Turchia per i tubi ERW e i tubolari strutturali da 2-4 mm realizzati da coils a caldo S235 a norma EN 10219 si attestano a 620-650 $/t FOB. Queste sono rimaste stabili negli ultimi sette giorni dopo il calo di 10 dollari evidenziato nella settimana precedente. Ciononostante, sia la domanda sia le richieste di prezzo hanno fatto registrare un calo rispetto alla scorsa settimana. 

Secondo i dati di ottobre, è aumentato il rischio di un peggioramento dell'economia nell'Eurozona per il quarto trimestre. Questo potrebbe rappresentare un ostacolo all'incremento della domanda europea di tubi saldati turchi. Nel frattempo, è stata consumata soltanto metà della quota istituita dalla Commissione Europea per le importazioni di tubi saldati; ciononostante, dopo il raggiungimento del 90% della quota, verrà richiesta una garanzia collaterale a fronte della possibile applicazione del dazio del 25%. Di conseguenza, si prevede una forte contrazione delle vendite di tubi saldati turchi in Europa entro la fine del 2018. 


Ultimi articoli collegati

Ucraina: il minerale di ferro esportato sfiora i 40 milioni di tonnellate nel 2019

Taranto, esplosioni nell'Acciaieria 2 di ArcelorMittal Italia

Cina: prezzi del ferromanganese sul mercato locale – settimana 4

Malaysia: dazio definitivo sulle importazioni di tondo da Singapore e Turchia

Gruppo cinese Cedar Holdings acquisisce Stemcor