Bulgaria: offerte riguardanti tubi saldati per alcuni paesi dell'UE

mercoledì, 13 giugno 2018 10:08:05 (GMT+3)   |   Istanbul
       

Nelle ultime due settimane, un produttore bulgaro ha offerto tubi saldati ERW a norma EN 10219 con destinazione paesi dell'UE a prezzi tra i 580 e i 620 €/t CPT. Ad oggi i prezzi dello stesso materiale destinato in Ungheria e Polonia risultano pari a 590-600 €/t CPT, mentre le offerte verso Repubblica Ceca e Austria si attestano a 600-610 €/t CPT; le offerte destinate in Romania sono ancora a 580-590 €/t CPT, mentre quelle dirette in Germania si collocano a quota 610-620 €/t CPT.
Ciononostante, i compratori chiedono con forza riduzioni di prezzo pari ad almeno 10 euro, e rimandano i loro ordini qualora non riescano ad ottenerle. Di conseguenza, gli ordini ricevuti dai produttori bulgari sono diminuiti e, nonostante gli stessi produttori siano ben coperti per il mese di giugno, le richieste ricevute per i mesi successivi appaiono insufficienti. Di conseguenza, i compratori sembrano trovarsi in una posizione forte per richiedere sconti.


Ultimi articoli collegati

Tubi saldati, ancora in rialzo le offerte dalla Turchia

Unione economica eurasiatica estende i dazi sull'import di tubi dall'Ucraina 

Bulgaria: crescono i prezzi di tondo e vergella, la domanda però è debole

Tata Steel Europe introduce un "carbon surcharge" sui contratti in Europa e Regno Unito

Severstal completa la spedizione di tubi di largo diametro per il progetto Arctic LNG 2