USA: prezzi del rottame in rialzo a marzo

lunedì, 12 marzo 2018 11:52:21 (GMT+3)   |   San Diego
       

I dazi sulle importazioni di acciaio che il presidente degli Stati Uniti Trump ha firmato lo scorso 8 marzo hanno avuto l'effetto di rafforzare ulteriormente il mercato statunitense del rottame. 

Nel corso della settimana, gli scambi sono cresciuti permettendo un incremento dei prezzi del frantumato pari a 30-36 $/t nel Midwest e nel sud degli Stati Uniti, dove sono stati raggiunti rispettivamente valori pari a 391-396 e 406 $/t reso acciaieria. Qualità pregiate quali il lamierino hanno toccato i 406 $/t nella regione dell'Ohio e i 427-437 $/t nel sud del paese. Le quotazioni del frantumato si attestano mediamente a 380 $/t. Il lamierino è salito di 10-15 $/t nelle regioni interne, mentre è rimasto stabile sulla East Coast, portando il prezzo medio nazionale a 395 $/t reso acciaieria. 

Nonostante i prezzi siano aumentati, alcune fonti intervistate da SteelOrbis hanno sottolineato che le acciaierie non sembrano essere carenti di rottame. "Stanno agendo in modo molto responsabile dal punto di vista fiscale" ha detto un operatore, aggiungendo che, per quanto riguarda il ciclo di acquisti di aprile, i prezzi dovrebbero tendere nuovamente al rialzo, "anche se è difficile dirlo con certezza al momento". 


Ultimi articoli collegati

USA: export di barre laminate a caldo in flessione a dicembre

Billette CIS: cresce la domanda, ma anche la competizione

Minerale di ferro, prezzi al 14 febbraio

Prezzi degli zincati a caldo in rialzo negli Emirati Arabi

Turchia: Icdas alza ulteriormente il prezzo del tondo