Rottame: prezzi a 490 $/t CFR Turchia, previsti ulteriori rialzi

venerdì, 15 ottobre 2021 16:49:33 (GMT+3)   |   Istanbul
       

Il prezzo di riferimento del rottame ha raggiunto all'incirca i 490 $/t CFR in Turchia e dovrebbe continuare a crescere secondo la maggior parte degli operatori del mercato. 

Secondo quanto appreso da SteelOrbis, recentemente un'acciaieria della regione turca di Marmara ha ordinato dagli Stati Uniti dell'HMS I/II 80:20 a 489,5 $/t CFR, del frantumato a 509,5 $/t CFR e del bonus scrap a 509,5 $/t CFR. Prima di questa transazione, era circolato il rumor riguardante uno scambio di HMS I/II 80:20 tra un fornitore statunitense e un'acciaieria di Izmir al prezzo di 486 $/t CFR. 

Nel frattempo, si vocifera che un produttore di Iskenderun abbia ordinato dell'HMS I/II 80:20 proveniente dall'Estonia al prezzo di 486 $/t CFR. Nel precedente scambio tra Paesi baltici e Turchia il prezzo era ammontato a 480 $/t CFR. Inoltre, un altro produttore di Iskenderun ha ordinato da Murmansk e San Pietroburgo 15.000 tonnellate di HMS I/II 95:5 a 510 $/t CFR. Secondo le fonti, tuttavia, si è trattato di uno scambio particolare e pertanto sarebbe fuorviante fare una stima del prezzo dell'HMS I/II 80:20 in base ad esso.

Infine, secondo indiscrezioni, un produttore siderurgico di Izmir avrebbe ordinato dell'HMS I/II 80:20 in partenza dall'Ue al prezzo di 480 $/t CFR. Questa transazione non è stata confermata né dal compratore né dal fornitore al momento della pubblicazione. Tuttavia, poiché i prezzi del rottame "deep sea" stanno aumentando ad ogni nuovo scambio, si stima che attualmente le quotazioni del materiale europeo ammontino a 485-490 $/t CFR Turchia

Le acciaierie turche hanno ancora "fame" di rottame. Secondo le fonti, hanno ancora bisogno di almeno tredici carichi di rottame dopo averne già acquistati circa ventidue per le spedizioni di novembre. Inoltre, vista la rapida ascesa dei prezzi, alcune grosse acciaierie stanno già cercando di assicurarsi materiale per le spedizioni di dicembre. 

Intanto, si continua a rilevare la carenza di navi nel segmento "short sea". Pertanto, sono poche le offerte di rottame provenienti dalle regioni vicine alla Turchia. I prezzi sono attualmente stimati in circa 470-475 $/t CFR. 

Prosegue infine il trend rialzista dei prezzi del tondo in Turchia. Icdas ha aperto le vendite al prezzo di 730 $/t franco produttore, mentre altri produttori della regione di Marmara hanno aggiornato i listini portando le offerte a 750 $/t. Le correzioni sono state rese necessarie dal forte indebolimento della lira turca rispetto al dollaro USA. Inoltre, anche la carenza di alcuni diametri sta contribuendo al rialzo dei prezzi del prodotto finito, insieme all'aumento delle quotazioni del rottame


Articolo precedente

Rottame, scambio franco Baltico chiuso a 366 $/t CFR Turchia

30 nov | Rottame e materie prime

India, importazioni di rottame inattive a causa dell'aumento dei prezzi e del rallentamento del mercato del tondo

30 nov | Rottame e materie prime

Turchia, rottame da cantieristica navale in aumento più marcato

30 nov | Rottame e materie prime

Germania, forte calo nel mercato locale del rottame

30 nov | Rottame e materie prime

Turchia: inizia a salire come previsto il rottame da cantieristica navale

29 nov | Rottame e materie prime

Polonia, prezzi locali del rottame in leggero calo a causa del commercio più lento

29 nov | Rottame e materie prime

Giappone: export rottame in calo nel periodo gennaio-ottobre

29 nov | Notizie

Turchia, rottame: prezzi franco USA a 360 $/t CFR, offerte in rialzo

29 nov | Rottame e materie prime

Turchia, rottame: prezzi import ancora in aumento, si rafforza il mood rialzista

28 nov | Rottame e materie prime

Turchia, rottame “deep sea” in rialzo nell’ultimo scambio col Regno Unito

25 nov | Rottame e materie prime