Rottame, il prezzo scende a 502 $/t CFR in uno scambio tra USA e Turchia

lunedì, 31 maggio 2021 02:59:24 (GMT+3)   |   Istanbul
       

Dopo una settimana tranquilla sotto il profilo degli scambi di rottame, i prezzi del rottame HMS I/II 80:20 proveniente dagli Stati Uniti hanno fatto registrare una diminuzione in Turchia alla fine della scorsa settimana. 

Secondo quanto appreso da SteelOrbis, un produttore siderurgico della regione turca di Marmara ha ordinato dell'HMS I/II 80:20 a 502 $/t CFR e del frantumato a 512 $/t CFR. Precedentemente, il prezzo dell'HMS I/II 80:20 proveniente dal Belgio si era attestato a 510 $/t CFR Turchia, pertanto per la stessa tipologia di rottame in partenza dagli Stati Uniti era stato stimato un prezzo di 515-520 $/t CFR. 

Le acciaierie turche, dopo aver chiuso un numero di acquisti maggiore del previsto per il mese di giugno, hanno deciso di fare un passo indietro e di iniziare ad esercitare pressioni sui prezzi. Secondo alcune fonti, le stesse acciaierie potrebbero non effettuare ordini per tutta la settimana corrente. Come riportato nelle scorse settimane, i fornitori statunitensi sostengono di aver venduto alcuni carichi di rottame, in particolare di frantumato e bonus scrap, verso destinazioni alternative. Nonostante ammettano che l'HMS I/II 80:20 è riservato essenzialmente alla Turchia, affermano che i flussi destinati all'esportazione sono ridotti. Una situazione simile si riscontra nell'Ue. Alcune fonti hanno sottolineato che i fornitori europei hanno venduto molto materiale in Turchia nelle scorse settimane per via dei prezzi elevati. Ora che il prezzo del rottame statunitense è sceso a 502 $/t CFR Turchia, si stima per l'HMS I/II 80:20 in partenza dal Mar Baltico un prezzo tra i 495 e i 502 $/t CFR. Allo stesso tempo, il prezzo del rottame europeo dovrebbe attestarsi a 490-495 $/t CFR. 

Chiaramente, sono cambiate le aspettative riguardo ai prezzi del rottame in partenza dai porti vicini alla Turchia. Un'acciaieria ha affermato che alcuni fornitori hanno aspettato molto a vendere poiché speravano in ulteriori incrementi di prezzo. Ora che il sentiment è cambiato per il rottame "deep sea", questi stessi fornitori, presi dal panico, stanno offrendo prezzi aggressivi agli acquirenti turchi. Secondo quanto riferito a SteelOrbis, un livello di prezzo accettabile per l'HMS I/II 80:20 proveniente da Romania e paesi dell'Est Adriatico ammonta a 475-480 $/t CFR Turchia

Nel frattempo, i pacchetti di stimolo negli Stati Uniti e nell'UE stanno sostenendo il mercato siderurgico internazionale, attenuando l'impatto della situazione in Cina. Goldman Sachs ha affermato di non vedere più la Cina come «il centro dei prezzi delle commodity» e di guardare piuttosto al ritmo della ripresa della domanda nei mercati sviluppati. Detto questo, SteelOrbis ritiene che tutti i player continueranno a monitorare l'impatto delle politiche a lungo termine della Cina sul mercato siderurgico nonché quello dei progetti infrastrutturali sui prezzi globali.


Articolo precedente

Rottame, mercato import turco in rialzo

05 ago | Rottame e materie prime

Italia: mercato del rottame locale in vacanza, possibili rialzi

05 ago | Rottame e materie prime

Usa, rottame: commercio locale parte a rilento

04 ago | Rottame e materie prime

India, import rottame: gli acquirenti puntano sugli sconti

03 ago | Rottame e materie prime

Rottame, prezzi in aumento in Cina grazie al mood positivo nel settore dell'acciaio

03 ago | Rottame e materie prime

Pakistan, import rottame frantumato: prezzi in ripresa, ma il commercio è ancora fermo

03 ago | Rottame e materie prime

Russia: prolungate le restrizioni per l’export di rottame

02 ago | Notizie

Rottame, importazioni in calo in Turchia a giugno

01 ago | Notizie

Rottame, mercato locale italiano in flessione

01 ago | Rottame e materie prime

Usa, rottame: previsto calo dei prezzi ad agosto

29 lug | Rottame e materie prime