Rottame: fase di stallo in Turchia, prezzi stabili

venerdì, 18 giugno 2021 17:30:05 (GMT+3)   |   Istanbul
       

Dopo gli acquisti di materiale canadese e statunitense registrati in Turchia all'inizio di questa settimana, non sono stati resi noti altri scambi di rottame da mercoledì 16 giugno. SteelOrbis ha stimato per l'HMS I/II 80:20 un prezzo tra i 495 e i 502 $/t CFR Turchia.

Recentemente è stato riferito che 13.000 tonnellate di HMS I/II 80:20 in partenza dal Venezuela sono state ordinate al prezzo di 490 $/t CFR Turchia con spedizione immediata. Tuttavia, si ritiene che i volumi in questione siano stati aggiunti a un precedente ordine da parte di un produttore di Izmir. 

La maggior parte dei fornitori ritiene che i prezzi dell'HMS I/II 80:20 "deep sea" si siano stabilizzati attorno ai 500 $/t CFR Turchia. È chiaro che le acciaierie turche stanno cercando di mantenere l'attuale ampio spread tra prezzi del rottame e prezzi del tondo. Secondo quanto appreso da SteelOrbis, le stesse acciaierie in generale hanno chiuso sufficienti ordini di rottame per le spedizioni di luglio e quindi possono permettersi di aspettare e di esercitare pressioni al ribasso sui prezzi nei prossimi dieci/quindici giorni. Tuttavia, una fonte ha affermato che la Turchia ha ancora bisogno di alcune navi di rottame e che pertanto a fine giugno si potrebbero registrare nuovi scambi. Per il mese di agosto invece, si prevede che i produttori turchi acquisteranno circa 40-45 carichi di rottame "deep sea". Un fornitore dei paesi baltici ha affermato che le richieste di prezzo sono diminuite recentemente e un fornitore statunitense ha rilevato la stessa situazione. Tutti gli operatori di mercato nel frattempo concordano sul fatto che il rottame di alta qualità continua a scarseggiare. Un importante fornitore europeo ha affermato che manterrà le proprie offerte per la Turchia invariate visti gli elevati prezzi della raccolta, la forte domanda sia locale che estera e la carenza di materiale d'alta qualità.

Infine, fonti hanno riferito che le offerte d'acquisto delle acciaierie turche per l'HMS I/II 80:20 proveniente da Romania e Bulgaria si attestano a 450 $/t CFR, mentre i fornitori chiedono prezzi attorno ai 465 $/t CFR. La domanda è piuttosto debole nel segmento "short sea", tuttavia per alcuni operatori potrebbe migliorare la prossima settimana. 


Articolo precedente

Turchia, prezzi locali del rottame in rapido aumento

02 dic | Rottame e materie prime

Rottame, mercato locale italiano stabile per ora

02 dic | Rottame e materie prime

Regole più severe sulla spedizione dei rifiuti, EUROFER chiede un monitoraggio più forte per i paesi OCSE

02 dic | Notizie

Stati Uniti, rottame: inversione di rotta per le previsioni sui prezzi

02 dic | Rottame e materie prime

Turchia, import rottame: mercato in rapida crescita, superati i 370 $/t CFR

01 dic | Rottame e materie prime

Vietnam: in aumento i prezzi dl rottame d’importazione, la domanda inizia a migliorare

01 dic | Rottame e materie prime

Rottame, scambio franco Baltico chiuso a 366 $/t CFR Turchia

30 nov | Rottame e materie prime

India, importazioni di rottame inattive a causa dell'aumento dei prezzi e del rallentamento del mercato del tondo

30 nov | Rottame e materie prime

Turchia, rottame da cantieristica navale in aumento più marcato

30 nov | Rottame e materie prime

Germania, forte calo nel mercato locale del rottame

30 nov | Rottame e materie prime