Rottame, a maggio rialzi di almeno 30 €/t in Germania e Polonia

mercoledì, 26 maggio 2021 16:53:57 (GMT+3)   |   Istanbul
       

In Germania i prezzi del rottame sono aumentati più del previsto questo mese, ossia di circa 30 €/t in media. Inoltre, secondo alcune fonti, durante il mese di maggio alcune acciaierie hanno accettato aumenti di 40 €/t negli acquisti di rottame E1.

I rialzi sono stati attribuiti principalmente alla scarsa disponibilità di materiale e alla forte domanda. Dal momento che i prezzi all'esportazione restano più alti di quelli locali, le acciaierie locali stanno facendo fatica a trovare i volumi di cui hanno bisogno. Di conseguenza, diversi operatori si aspettano ulteriori rialzi dell'ordine dei 20 €/t a giugno, anche perché, sottolineano, in Turchia i prezzi hanno toccato recentemente i 520 $/t CFR. Inoltre, un importante commerciante tedesco ha ricordato che il settore automotive soffre ancora della carenza di materie prime quali semiconduttori e gomma. Pertanto, possibili interruzioni di produzione potrebbero avere un ulteriore impatto sulle quotazioni del rottame.

Una fonte ha affermato che il nuovo periodo contrattuale per i produttori di automobili e motori si sta avvicinando e che questi produttori stanno cercando di aumentare le loro scorte di rottame. Detto questo, si prevede che la stagione estiva determinerà un abbassamento del livello dell'acqua dei fiumi in Germania. Ciò si tradurrà in tariffe di trasporto più elevate e in un calo dei volumi di rottame trasportati nel prossimo periodo.

Secondo gli ultimi dati pubblicati dalla BDSV, l'associazione dei commercianti di rottame tedeschi, nei primi venti giorni del mese le quotazioni del rottame sono cresciute di 26,7-33,6 €/t su base mensile e di 139-163 €/t su base annua. 

Categoria
(€/t)

Prezzo mag 2021

Prezzo apr 2021

Prezzo mag 2020

Var. mens.

Var. annua

E1

342

316

187,1

+32

+154,9

E2/E8

373

338

210

+33,6

+163

E3

363,7

336,5

209,1

+30,9

+154,6

E40

374,4

345,7

214,4

+29,3

+160

E5M

313,8

292

174,8

+26,7

+139

Prezzi medi franco partenza per transazioni effettuate in tutto il territorio tedesco per le categorie di rottame specificate. Rilevazioni a cura di Bundesvereinigung Deutscher Stahlrecycling- und Entsorgungsunternehmen e.V. effettuate nei primi 20 giorni del mese in esame.

Specifiche:

E1: spessore ≥ 4 mm, dimensioni massime 1,50X0,50x0,50 m (cesoiato)
E2/E8: dimensioni massime 1,50X0,50x0,50 m (lamierino)
E3: spessore ≥ 6 mm, dimensioni massime 1,50X0,50x0,50 m (demolizioni)
E40: escluso rottame incenerito o da raccolta, densità ≥ 1,1 ton/m3, Fe≥92% (proler)
E5M: escluse torniture di ghisa e di acciaio automatico (torniture)

Nel frattempo, i prezzi del rottame sono cresciuti di 30-35 €/t in Polonia, con l'HMS I che ha raggiunto i 385-390 €/t DAP circa rispetto ai 355 €/t di un mese fa. Il mercato polacco è calmo attualmente secondo le fonti interpellate, poiché tutti stanno cercando di rispettare i precedenti impegni dal momento che si sta avvicinando la fine del mese. I prezzi della materia prima dovrebbero crescere ulteriormente a giugno, grazie al fatto che la domanda è forte mentre l'offerta scarseggia. Inoltre, un produttore ha affermato che la differenza tra i prezzi del tondo e quelli del rottame dovrebbe permettere a quelli della materia prima di aumentare ancora il prossimo mese. Secondo un fornitore locale, a giugno si potrebbero verificare rialzi di 20-30 €/t.


Ultimi articoli collegati

Germania: aziende del riciclo lamentano colli di bottiglia a livello globale

Germania: produzione di acciaio grezzo a +7% a ottobre

Prezzi del rottame in rialzo in Germania e Polonia

Turchia: stabile il prezzo del rottame proveniente dall'Ue

BIR critica la proposta della Commissione europea sulle spedizioni di rifiuti