Minerale di ferro, prezzi in rialzo a causa del ciclone Claudia e delle minori scorte in Cina

martedì, 14 gennaio 2020 15:58:05 (GMT+3)   |   Istanbul
       

I prezzi del minerale di ferro hanno messo a segni significativi rialzi nelle giornate di ieri e oggi a fronte dei possibili ritardi nelle spedizioni dall'Australia a causa del ciclone Claudia, che ha raggiunto di recente la categoria 3. A ciò si aggiunge il fatto che diversi clienti asiatici sono ancora interessati ad acquistare prima dell'inizio delle festività di capodanno, circostanza che ha portato a una riduzione delle scorte presso i porti cinesi. I prezzi del fine ore con il 62% di minerale sono cresciuti oggi di 1,6 $/t, a 96 $/t CFR, mentre le quotazioni del minerale con un contenuto di ferro pari al 65% sono salite di 3 $/t, raggiungendo i 110 $/t CFR. 

Il trend rialzista è supportato anche da timori legati all'offerta. Il ciclone tropicale si è spostato verso la regione australiana del Pilbara, di conseguenza sono cresciuti i rischi di un impatto sull'offerta di minerale. Ciononostante, «il ciclone Claudia resta lontano dalla costa dell'Australia occidentale e secondo le previsioni dovrebbe indebolirsi nella serata di martedì», ha dichiarato l'ufficio di meteorologia australiano. 


Ultimi articoli collegati

Minerale di ferro, prezzi al 28 settembre

Minerale di ferro, prezzi al 25 settembre

Minerale di ferro, prezzi in rapida discesa

Minerale di ferro, prezzi al 16 settembre

Minerale di ferro, prezzi al 7 settembre