Minerale di ferro, prezzi in lieve aumento in apertura di settimana

lunedì, 06 maggio 2019 16:41:44 (GMT+3)   |   Istanbul
       

I prezzi del minerale australiano con un contenuto di ferro del 62% sono rimasti pressoché stabili la scorsa settimana, mentre hanno fatto registrare un aumento di 0,17 dollari la tonnellata nel primo giorno di questa settimana, raggiungendo i 93,78-94,88 $/t CFR Cina.

All'inizio della scorsa settimana, i produttori cinesi di acciaio liquido hanno incrementato la produzione e, di conseguenza, aumentato i loro ordini di minerale di ferro prima delle festività dell'1-5 maggio. Di conseguenza, i prezzi globali del minerale di ferro sono aumentati nei primi giorni della settimana, per poi seguire un andamento laterale a partire dal 1° maggio.

I mercati cinesi dei future sull'acciaio hanno aperto la settimana in corso con un ribasso, a causa dell'annuncio del presidente degli Stati Uniti Donald Trump di un aumento dei dazi su beni cinesi per un valore di 200 miliardi di dollari entro la fine della settimana. Alla fine di febbraio, i piani di Trump per un aumento dei dazi in questione erano stati posticipati e, per via delle aspettative che la Cina e gli Stati Uniti avrebbero raggiunto un accordo, il sentiment nei mercati siderurgici cinesi era diventato positivo. Inoltre, data la notizia di oggi che la Cina sta considerando di annullare i suoi colloqui commerciali con i funzionari statunitensi, gli acquirenti cinesi hanno iniziato ad adottare un atteggiamento di prudenza sotto il profilo degli ordini. Sebbene si tenda ad escludere un calo significativo dei prezzi dell'acciaio in Cina (le attività di sinterizzazione delle acciaierie in sette distretti di Tangshan saranno infatti dimezzate a fine maggio), i prezzi dell'acciaio potrebbero diminuire leggermente a causa dell'approssimarsi della stagione estiva e a causa dell'incremento dei dazi statunitensi. In queste condizioni di mercato, i produttori cinesi di acciaio liquido probabilmente eserciteranno una pressione ribassista sui prezzi del minerale di ferro al fine di preservare i loro margini di profitt.

Nel frattempo, secondo gli analisti di Citibank, le interruzioni delle forniture in Brasile, la buona domanda di acciaio in Cina e il miglioramento dei livelli di redditività delle acciaierie cinesi dovrebbero mantenere i prezzi del minerale di ferro su livelli elevati nel corso di quest'anno. "Restiamo ottimisti sui prezzi del minerale di ferro nel breve termine, puntando ai 100 $/t nei prossimi uno/tre mesi, poiché il mercato sta ancora digerendo le conseguenze della tragedia di Brumadinho", ha dichiarato Citibank. Nel medio termine, gli analisti ritengono che il miglioramento della redditività delle acciaierie cinesi e la buona domanda di prodotti siderurgici in Cina faranno sì che il prezzo di riferimento resti su livelli elevati. Sottolineando che i margini delle acciaierie cinesi si aggirano attorno ai 50 $/t, Citibank ha detto che, in presenza di una forte domanda, i prezzi del minerale di ferro dovrebbero raggiungere in media gli 86 $/t quest'anno. Per quanto riguarda le prospettive a lungo termine, Citibank prevede che il prezzo di riferimento per il minerale di ferro raggiungerà una media di 70 $/t il prossimo anno.


Ultimi articoli collegati

USA annunciano nuovi dazi su prodotti derivati dell'acciaio e dell'alluminio

JSW Steel, utile netto in diminuzione nei primi nove mesi dell'anno fiscale

Cina: prezzi di cromo e ferrocromo – settimana 4

In calo le importazioni statunitensi di tubi strutturali a novembre

Coils zincati a caldo, stabili le offerte indiane