Minerale di ferro, mercato cinese dei future ai massimi dal 2013

martedì, 28 maggio 2019 09:50:37 (GMT+3)   |   Istanbul
       

Dopo aver chiuso la scorsa settimana in rialzo, i prezzi del minerale australiano con un contenuto di ferro pari al 62% sono aumentati di 3,3 dollari nel primo giorno di questa settimana, raggiungendo i 106,23-107,41 $/t CFR Cina. 

La scorsa settimana le quotazioni internazionali del minerale hanno continuato a tendere al rialzo grazie sia alle basse scorte presso i porti cinesi sia all'aumento della produzione da altoforno in Cina. Intanto, in data 17 maggio, il produttore brasiliano Vale ha comunicato di aver rilevato il rischio crollo per la diga di Barao de Cocais. La notizia ha alimentato i timori di un ulteriore calo dell'offerta di minerale di ferro nel prossimo periodo e ha portato a un significativo rialzo dei prezzi dei future cinesi sul minerale. Di conseguenza, le quotazioni dell'iron ore sono cresciute del 2% la scorsa settimana, restando al di sopra dei 100 $/t CFR Cina. 

Questa settimana il mercato cinese dei future sul minerale ha registrato i valori più alti dal 2013. Secondo fonti locali, i prezzi internazionali del minerale ferroso dovrebbero restare elevati nel prossimo periodo. I produttori cinesi, infatti, dovrebbero incrementare gli acquisti per il timore di trovarsi dinnanzi a una carenza d'offerta nel prossimo periodo, nonché per via delle attuali basse scorte di minerale nei porti cinesi. Ciononostante, alcuni operatori ritengono che gli aumenti di prezzo del minerale siano meramente speculativi visto l'indebolimento della domanda di prodotti finiti. 


Ultimi articoli collegati

Cina: prezzi di cromo e ferrocromo – settimana 4

In calo le importazioni statunitensi di tubi strutturali a novembre

Coils zincati a caldo, stabili le offerte indiane

Coils a caldo, possibili sconti sui prezzi da parte dei produttori turchi per l'Italia

ArcelorMittal annuncia lo stato di forza maggiore in Francia