Lieve calo dei prezzi della ghisa proveniente dai paesi CIS

martedì, 08 maggio 2018 17:07:48 (GMT+3)   |   Istanbul
       

Nelle ultime due settimane le offerte riguardanti ghisa proveniente dai paesi CIS hanno fatto registrare mediamente un calo di prezzo di 7,5 $/t, posizionandosi al livello di 380-395 $/t FOB a causa della scarsa domanda. All'inizio della scorsa settimana, il volume degli scambi è diminuito a causa delle festività del 1° maggio, dopodiché non ha più fatto registrare una significativa ripresa. 

Nel frattempo, i compratori nel mercato USA, dove la domanda di ghisa risulta forte, hanno completato gli ordini per le spedizioni di maggio. Di recente, negli Stati Uniti è stata acquistata ghisa proveniente dall'area CIS a un prezzo pari a 410 $/t CFR New Orleans. Fonti di mercato hanno riferito che l'interesse dei compratori statunitensi rispetto alla ghisa proveniente dai paesi CIS è discreto e che quindi nei prossimi giorni dovrebbero registrarsi ordini per il mese di giugno. 

In Turchia, intanto, la domanda di ghisa risulta pressoché inesistente, mentre in Italia non è ancora migliorata in modo significativo e i prezzi nel corso delle trattative si sono attestati finora a circa 390 $/t CFR. 
Se nei prossimi giorni le acciaierie turche torneranno ad acquistare rottame dall'estero a prezzi in aumento, la domanda di ghisa tornerà probabilmente a crescere di pari passo, portando ad un lieve rincaro delle offerte in partenza dai paesi CIS. 


Ultimi articoli collegati

Ghisa, stabili le offerte dai paesi CIS

Rottame, i prezzi USA toccano i 270 $/t CFR Turchia

Bramme, rialzo delle offerte dai paesi CIS

Rottame, prezzi in crescita nei recenti scambi USA-Turchia

Rottame, nuovo scambio USA-Turchia