Italia: prezzi del rottame in lieve diminuzione

martedì, 09 aprile 2019 15:05:44 (GMT+3)   |   Brescia
       

Prezzi in calo di 5 euro o, tutt'al più, invariati. Questa la situazione sul mercato italiano del rottame, dove fino a una settimana fa le quotazioni risultavano stabili a fronte di un precario equilibrio tra domanda e offerta. Non è bastato, secondo le fonti interpellate, cosicché le scarse vendite di prodotti finiti e l'andamento dei mercati internazionali del rottame hanno causato qualche limatura di prezzo anche sul mercato nazionale, con l'eccezione dei lamierini, che sono rimasti perlopiù stabili. Come riportato in precedenza, sono previste fermate diffuse da parte dei produttori in occasione delle festività di aprile, mentre da qui alla fine del mese la situazione non dovrebbe cambiare sotto il profilo dei prezzi.

Attualmente sul mercato italiano le quotazioni del rottame si collocano mediamente sui seguenti livelli:

 Qualità 

  Prezzo spot  

 Torniture (E5) 

  225-235

 Demolizioni (E1/E3) 

  250-260

 Frantumato (E40) 

  280-285

 Lamierino (E8) / Palabile (E8C)

  285-295 / 300-305  

Prezzi espressi in €/ton, compreso trasporto, IVA esclusa.


Ultimi articoli collegati

USA annunciano nuovi dazi su prodotti derivati dell'acciaio e dell'alluminio

JSW Steel, utile netto in diminuzione nei primi nove mesi dell'anno fiscale

Cina: prezzi di cromo e ferrocromo – settimana 4

In calo le importazioni statunitensi di tubi strutturali a novembre

Coils zincati a caldo, stabili le offerte indiane