Italia: mercato del rottame in attesa di segnali dall'estero

giovedì, 06 giugno 2019 17:41:12 (GMT+3)   |   Brescia
       

Il mercato italiano del rottame sta vivendo una fase di stabilità in attesa di sviluppi sul mercato estero. Nell'ultimo mese i prezzi della materia prima hanno subito soltanto lievi riduzioni, mentre negli ultimi giorni i pochi contratti siglati non hanno fatto registrare variazioni rispetto alla fine di maggio. «Francia, Germania e paesi dell'est - ha commentato una delle fonti interpellate da SteelOrbis - sembrano disposti ad abbassare i prezzi a fronte di una buona disponibilità di rottame, mentre in Italia si registra una certa carenza di materiale». La domanda nel frattempo sta viaggiando a due velocità: risulta forte quella da parte dei produttori di tondo, più fiacca quella proveniente da altri comparti, fra cui quello degli acciai speciali. In un contesto di sostanziale equilibrio tra domanda e offerta, gli operatori italiani sembrano attendere indicazioni dal mercato internazionale, dove al momento vige una calma quasi assoluta a causa dell'assenza dei compratori turchi per le festività di fine Ramadan.

Attualmente sul mercato italiano le quotazioni del rottame si collocano mediamente sui seguenti livelli:

 Qualità 

  Prezzo spot  

 Torniture (E5) 

  220-230

 Demolizioni (E1/E3) 

  245-255

 Frantumato (E40) 

  275-280

 Lamierino (E8) 

  280-285

Prezzi espressi in €/ton, compreso trasporto, IVA esclusa.


Ultimi articoli collegati

Cina: prezzi di cromo e ferrocromo – settimana 4

In calo le importazioni statunitensi di tubi strutturali a novembre

Coils zincati a caldo, stabili le offerte indiane

Coils a caldo, possibili sconti sui prezzi da parte dei produttori turchi per l'Italia

ArcelorMittal annuncia lo stato di forza maggiore in Francia