Ghisa, fornitori dei paesi CIS alle prese con la scarsa domanda

mercoledì, 12 settembre 2018 10:00:23 (GMT+3)   |   Istanbul
       

Nell'ultima settimana il mercato della ghisa proveniente dai paesi CIS è rimasto tranquillo: non sono state registrate nuove offerte e i prezzi pertanto sono rimasti nel range dei 380-385 $/t FOB. In particolare, i produttori dell'area CIS non hanno avanzato offerte per gli Stati Uniti, poiché hanno atteso che le quotazioni del rottame prendessero forma nel mercato nordamericano. All'inizio di questa settimana, i prezzi del rottame negli USA hanno fatto registrare riduzioni di 20-25 dollari nel Midwest e cali leggermente più contenuti nella regione della East Coast. A fronte del rallentamento degli acquisti di rottame negli USA, si prevede che i produttori di ghisa dei paesi CIS rivedranno le proprie offerte al ribasso. Ciononostante, il calo dei prezzi della ghisa dovrebbe essere inferiore a quello dei prezzi del rottame. 

Nel frattempo, i compratori di ghisa in Turchia continuano a non acquistare: il lieve incremento degli acquisti di rottame non è stato sufficiente a fornire una spinta al mercato della ghisa. La scarsa domanda di acciai finiti sul mercato domestico, insieme al rallentamento delle vendite sull'export, continua ad impedire la ripresa della domanda turca di ghisa. 


Ultimi articoli collegati

Ghisa, i produttori CIS alzano i prezzi

Turchia: importazioni di ghisa in crescita nel primo trimestre

Rottame, acciaierie turche acquistano rottame statunitense

Rottame, la Turchia chiude due acquisti a prezzi in aumento

Ghisa, buone le vendite dall'Ucraina verso gli USA