Ghisa, calo dei prezzi di importazione negli USA e in Italia

mercoledì, 23 gennaio 2019 10:48:11 (GMT+3)   |   Istanbul
       

Nell'ultima settimana le offerte degli esportatori di ghisa dei paesi CIS sono rimaste pari a 320-330 $/t FOB. Dopo il forte calo dei prezzi del rottame negli USA, i prezzi della ghisa proveniente dall'area CIS erano scesi la scorsa settimana da un livello di 350-360 $/t a un livello di 340-350 $/t CFR. Successivamente, i compratori statunitensi hanno ordinato materiale con origine Ucraina e hanno iniziato a rifornire le proprie scorte. 
Per quanto riguarda la Turchia, si prevede che la domanda di ghisa migliorerà dal momento che recentemente i produttori siderurgici locali hanno incrementato gli ordini di rottame. Le offerte di ghisa proveniente da Donetsk si attestano attualmente a 315 $/t CFR Turchia. Alcune fonti, tuttavia, sostengono che alcuni scambi potrebbero essere stati chiusi a prezzi inferiori.
Infine, le offerte con destinazione ghisa sono passate dai 360-365 $/t della scorsa settimana agli attuali 350-360 $/t CFR. Ciononostante, i compratori italiani spingono per ottenere prezzi al di sotto dei 350 $/t CFR. 


Ultimi articoli collegati

Cina: produzione di acciaio grezzo in crescita nel 2019

Minerale di ferro in ripresa, cresce la domanda per il materiale di qualità

Tubi saldati, stabili le offerte turche ma con sconti su grossi volumi

India: il rafforzamento della rupia sostiene i prezzi degli zincati a caldo all'export

Rottame, significativo calo del prezzo nell'ultimo scambio USA-Turchia