Brasile: lieve rialzo dei prezzi del minerale ferroso

giovedì, 02 maggio 2019 11:57:59 (GMT+3)   |   San Paolo
       

Nell'ultima settimana, fattori quali la stabilità delle tariffe di nolo e l'aumento delle quotazioni del minerale ferroso sul mercato spot cinese hanno determinato un incremento dei prezzi del minerale brasiliano pari in media a 2 $/t.

Il prezzo export dei fini da sinterizzare con il 65% di ferro è attualmente pari a 87 $/t FOB, mentre i prezzi di esportazione del lump e del pellet sono rispettivamente pari a 111 e a 153 $/t FOB. 

Sul mercato interno, i prezzi degli stessi materiali corrispondono rispettivamente a 81 $/t, 105 $/t e 147 $/t franco produttore, tasse escluse.

L'incremento dei prezzi riflette anche la scarsa disponibilità di minerale ferroso nello stato meridionale di Minas Gerais, nonostante il riavvio programmato della miniera di Brucutu, le cui operazioni erano state sospese dopo il crollo della diga di Vale a Brumadinho a fine gennaio. Nel nord del paese, le spedizioni continuano a subire ritardi a causa delle piogge che stanno influenzando le attività di Vale presso i porti. 

Secondo le prime indicazioni fornite dalle autorità doganali brasiliane, le esportazioni di minerale ferroso e pellet dovrebbero registrare una forte diminuzione ad aprile rispetto ai 22,18 milioni di tonnellate esportati a marzo. 


Ultimi articoli collegati

Cina: produzione di acciaio grezzo in crescita nel 2019

Minerale di ferro in ripresa, cresce la domanda per il materiale di qualità

Tubi saldati, stabili le offerte turche ma con sconti su grossi volumi

India: il rafforzamento della rupia sostiene i prezzi degli zincati a caldo all'export

Rottame, significativo calo del prezzo nell'ultimo scambio USA-Turchia