USA: poche variazioni per i prezzi dei coils laminati a caldo e a freddo

lunedì, 04 ottobre 2021 12:59:22 (GMT+3)   |   San Diego
       

Nel mercato statunitense i prezzi dei coils laminati a caldo (HRC) e a freddo (CRC) sono rimasti per lo più invariati. Alcune fonti hanno parlato di offerte a prezzi leggermente sopra i valori medi, tuttavia la maggior parte delle transazioni riporta intervalli di prezzo stabili.

Come la scorsa settimana, i prezzi degli HRC sono ancora compresi tra i 96 ​​e i 98 $/cwt (2.116-2.161 $/t o 1.920-1.960 $/nt) FOB acciaieria, mentre le offerte dei CRC si mantengono a 106-109 $/cwt (2.337-2.403 $/t o 2.120-2.180 $/nt) FOB acciaieria.

Vale la pena notare che i trader continuano a offrire HRC di importazione da vari paesi a prezzi più bassi di almeno 20/cwt (44 $/t o 400 $/nt) rispetto a quanto offerto dai produttori statunitensi.

«In tanti – ha detto una fonte – preferiscono astenersi dal fare pronostici sulle prossime evoluzioni del mercato, perché è stato un anno davvero insolito. La domanda è ancora un po’ bassa, alcune aziende stanno riducendo la produzione a causa di problemi nella catena di approvvigionamento, il che impedisce loro di realizzare i prodotti di cui hanno bisogno. Ora sembra che ie diffcoltà si stiano appianando, ma resta da vedere quanto ci vorrà. Secondo me, per i prodotti piani abbiamo raggiunto il picco e i prezzi scenderanno fino a raggiungere gli 85 $/cwt circa entro la fine dell'anno».

Intanto, se da una parte c'è chi pensa che i presunti acquisti di lamierino da parte di Cleveland Cliffs (che si ritiene possano coprire fino al 10-20% del suo programma di fusione) potrebbero essere una strategia per mantenere i prezzi di quella tipologia di rottame (e, a sua volta, i prezzi dei coils) stabili, dall’altra c’è chi sottolinea che il gap tra i prezzi del lamierino e quelli dei coils è ancora molto ampio, aggiungendo che anche se il lamierino rimanesse stabile, «i prezzi del prodotto finito potrebbero calare senza danneggiare i profitti delle aziende».

Ad esempio, durante la prima settimana di gennaio 2021 i prezzi degli HRC negli Stati Uniti si erano attestati a 51-54 $/cwt. (1.124-1.191 $/t o 1.020-1.080 $/nt) FOB acciaieria, mentre nella valle dell’Ohio Valley si offriva lamierino a 529-551 $/t. A settembre 2021, mentre nella Ohio Valley si vendeva lamierino a  662-673 $/t, i prezzi degli HRC erano aumentati di almeno 25$/cwt (551 $/t o 500 $/nt) rispetto all’inizio dell’anno.


Articolo precedente

Cina: in calo le scorte dei principali prodotti siderurgici finiti

24 nov | Notizie

Cina, coils a caldo: produzione in crescita nel periodo gennaio-ottobre

18 nov | Notizie

Romania, coils a caldo: prezzi locali stabili nonostante la depressione del mercato

11 nov | Piani e bramme

Piani, Turchia: scendono i prezzi a causa della scarsa domanda e dell’import aggressivo

10 nov | Piani e bramme

Cina, coils a freddo: prezzi export ancora sotto pressione, la domanda non migliora

09 nov | Piani e bramme

Coils a caldo, Turchia: prezzi import competitivi risultano in nuovi accordi

04 nov | Piani e bramme

Cina: in calo le scorte dei principali prodotti siderurgici finiti

04 nov | Notizie

Usa, coils laminati: prezzi locali vantaggiosi, import “poco conveniente”

02 nov | Piani e bramme

Giappone: in calo l’export di acciaio nel periodo gennaio-settembre

31 ott | Notizie

Romania: produttore taglia i prezzi dei prodotti piani, stabili i prezzi dei rivenditori locali

28 ott | Piani e bramme