Turchia: le tensioni politiche influenzano il mercato dei coils a caldo

giovedì, 09 maggio 2019 15:42:08 (GMT+3)   |   Istanbul
       

La domanda di coils laminati a caldo (HRC) resta debole in Turchia, tuttavia i prezzi sono rimasti invariati nell’ultima settimana, cioè pari a 520-540 $/t franco produttore. A fronte dell’indebolimento della lira turca, i compratori hanno continuato ad esercitare pressioni ribassiste sui prezzi, rimandando gli ordini o limitandosi ad acquistare lo stretto necessario. Alcuni operatori hanno riferito di acquisti a prezzi inferiori ai 500 $/t, tuttavia SteelOrbis non è riuscita ad ottenere conferma di ciò dalle parti coinvolte.

Recentemente le previsioni economiche in Turchia sono state influenzate dall’aumento delle tensioni politiche, causato a sua volta dall’annullamento dei risultati delle elezioni amministrative di Istanbul e dall’annuncio di una loro ripetizione il prossimo 23 giugno. Secondo le fonti intervistate, la domanda dovrebbe restare su bassi livelli fino al termine di queste nuove elezioni.

Nel frattempo, sul mercato spot, nonostante la quasi totale interruzione delle attività, i commercianti non hanno abbassato i prezzi dal momento che si registra la carenza di alcune tipologie di materiale. Di seguito sono riportati i prezzi degli HRC offerti dai commercianti locali.

 Prodotto

Prezzo ($/t)

Eregli

Gebze

 HRC 2-12 mm

550-560

560-570

 Fogli laminati a caldo 1,5 mm

590-600

595-625

 HRC 2-12 mm (grossi volumi)

 

540-550

 Laminati a caldo passivati e oliati 3-12 mm

580-590

620-630


Ultimi articoli collegati

Ucraina: il minerale di ferro esportato sfiora i 40 milioni di tonnellate nel 2019

Taranto, esplosioni nell'Acciaieria 2 di ArcelorMittal Italia

Cina: prezzi del ferromanganese sul mercato locale – settimana 4

Malaysia: dazio definitivo sulle importazioni di tondo da Singapore e Turchia

Gruppo cinese Cedar Holdings acquisisce Stemcor