La Cina aumenta l'import di coils a caldo, migliora il clima sul mercato asiatico

mercoledì, 08 luglio 2020 16:29:45 (GMT+3)   |   Shanghai
       

L'aumento dei prezzi dei coils laminati a caldo (HRC) in Cina, il rafforzamento della domanda e il rialzo delle quotazioni dei future hanno portato a un incremento delle attività di importazione nel paese. Nonostante le tensioni tra India e Cina, il commercio tra i due paesi è ripreso e le acciaierie indiane sono riuscite a vendere grossi lotti. Le fonti intervistate da Steelorbis ritengono che il buon andamento dell'import in Cina supporterà un clima positivo nei mercato del Sud-est asiatico nel prossimo futuro. 

Questa settimana sono stati registrati diversi scambi al prezzo di 442-445 $/t CFR Cina, che equivale a circa 420 $/t FOB dal momento che i costi nelle spedizioni dall'India sono cresciuti oltre i 20 $/t. Una delle transizioni ha riguardato 40.000-50.000 tonnellate mentre in totale tra Cina e India sono state scambiate circa 150.000 tonnellate di HRC. 

Le offerte dalla Corea del Sud nel frattempo si sono attestate a 455 $/t CFR Cina, tuttavia non hanno dato luogo a scambi fino ad oggi. 

Nelle ultime transazioni i prezzi sono cresciuti leggermente dal momento che nel precedente round di acquisti, risalente a fine giugno, i contratti erano stati siglati prevalentemente a prezzi inferiori ai 440 $/t CFR. 

Oggi 8 luglio sul mercato cinese i prezzi degli HRC sono aumentati di 35 RMB/t, raggiungendo i 3.805 RMB/t (542 $/t) franco magazzino, mentre nell'ultima settimana sono saliti in totale di 80 RMB/t. Sempre oggi, le quotazioni dei future sugli HRC hanno fatto registrare un rialzo di 68 RMB/t sullo Shanghai Futures Exchange, raggiungendo i 3.696 RMB/t (526 $/t). 

Alcuni trader asiatici hanno riferito che l'India ha iniziato ad offrire offerte più elevate nel Sud-est asiatico. Ad esempio, alcune offerte relative a materiale di qualità SAE1006 hanno raggiunto i 445-450 $/t CFR Vietnam, mentre in precedenza si attestavano a 432-437 $/t CFR. Tuttavia, i clienti vietnamiti non sembrano ancora pronti ad accettare gli aumenti e le loro richieste finora sono rimaste prevalentemente al di sotto dei 440 $/t CFR. «Le acciaierie indiane possono vendere in Cina a prezzi più alti» ha commentato un trader. 


Ultimi articoli collegati

Cina: Shagang alza i prezzi dei coils a caldo

Coils a caldo, forte rialzo delle offerte cinesi nell'ultima settimana

Coils a caldo, ancora alte le offerte dalla Cina

Coils a caldo, le offerte dalla Cina superano i 900 $/t

Cina: Baosteel alza i prezzi dei coils a caldo per maggio