Italia: solo lievi diminuzioni per i prezzi dei coils

venerdì, 21 settembre 2018 16:20:33 (GMT+3)   |   Brescia
       

Nonostante la domanda continui a non brillare, i prezzi dei coils in Italia hanno fatto registrare solo una lieve diminuzione negli ultimi dieci giorni. Le quotazioni base dei coils laminati a caldo (HRC) si attestano oggi a 540-550 €/t franco produttore, mentre i prezzi dei coils laminati a freddo (CRC) e degli zincati a caldo (HDG) si collocano tra i 620 e i 635 €/t franco produttore. 
Intanto, nonostante le quote provvisorie fissate dalla Commissione Europea per le importazioni di piani appaiano più che sufficienti per il periodo fino al prossimo 3 febbraio, i compratori italiani finora non hanno mostrato un grande interesse per l'import, preferendo rifornirsi presso i produttori locali a prezzi molto simili e con condizioni di servizio e consegna maggiormente favorevoli. Inoltre, alla luce degli ultimi sviluppi in Turchia - ci si riferisce in particolare al decreto con cui il governo turco ha stabilito che l'80% dei proventi delle esportazioni debbano essere depositati presso una banca in Turchia - sembra difficile che i prezzi degli HRC turchi con destinazione Italia scendano fino a raggiungere livelli estremamente competitivi. Di conseguenza, la maggior parte delle fonti ritiene che i prezzi locali continueranno a non subire particolari pressioni nel prossimo periodo. 


Ultimi articoli collegati

Coils a caldo: il trend rialzista rallenta in Europa, ma l'outlook resta positivo

Coils a caldo, rallenta la risalita dei prezzi in Europa

Liberty Magona festeggia il riavvio delle linee di decapaggio e di rivestimento organico

Coils a caldo: prezzi in lieve aumento in Italia, stabili nel Nord Europa

Coils a caldo, prezzi in graduale aumento in Europa