Italia: sentiment ancora negativo sul mercato dei coils a caldo

mercoledì, 17 aprile 2019 10:38:03 (GMT+3)   |   Brescia
       

Dopo un temporanea interruzione, negli ultimi sette giorni i prezzi dei coils laminati a caldo (HRC) hanno ripreso a scendere sul mercato italiano e su quello europeo. Oggi in Italia i prezzi base si collocano tra i 455 e i 465 €/t franco produttore, facendo registrare un calo di 7,5 euro in media rispetto ad una settimana fa. I tempi di consegna sono molto brevi (4-5 settimane) e i centri servizi dispongono di scorte elevate, una situazione che sta causando un aumento della competizione al livello della distribuzione. Resta debole la domanda proveniente dal settore automotive e da quello delle costruzioni. Intanto, le offerte di importazione risultano poco appetibili rispetto a quelle nazionali sotto il profilo sia dei tempi di spedizione sia dei prezzi (le offerte turche si attestano a 490-510 $/t FOB). Secondo le fonti intervistate, non è chiaro se i prezzi subiranno ulteriori riduzioni nel prossimo periodo: gli elevati costi delle materie prime dovrebbero causare la compressione dei margini di profitto dei produttori, specialmente nel terzo trimestre, quando essi avranno consumato il materiale acquistato nei mesi scorsi. Inoltre, si vocifera che diversi produttori europei possano anticipare le fermate estive in modo da prevenire ulteriori scivolamenti di prezzo. In generale, prevale un sentiment negativo dal momento che nessuno si aspetta una significativa ripresa della domanda e delle quotazioni per quest'anno. 
 
Nel Nord Europa, i prezzi degli HRC si attestano mediamente attorno ai 490 €/t franco produttore.


Ultimi articoli collegati

Cina: produzione di acciaio grezzo in crescita nel 2019

Minerale di ferro in ripresa, cresce la domanda per il materiale di qualità

Tubi saldati, stabili le offerte turche ma con sconti su grossi volumi

India: il rafforzamento della rupia sostiene i prezzi degli zincati a caldo all'export

Rottame, significativo calo del prezzo nell'ultimo scambio USA-Turchia