Italia: prezzi dei coils a caldo in ripresa

giovedì, 07 febbraio 2019 13:52:43 (GMT+3)   |   Brescia
       

Secondo quanto appreso da SteelOrbis, attualmente i prezzi dei coils laminati a caldo (HRC) sul mercato italiano si attestano a 470-480 €/t franco produttore. Nei giorni scorsi i produttori hanno cercato di ottenere un aumento di 30 euro, ma la domanda è rimasta debole. I prezzi sono comunque cresciuti mediamente di circa 15-20 euro rispetto alla fine di gennaio, sostenuti dal rialzo delle quotazioni internazionali sia delle materie prime sia dei coils. Secondo le fonti interpellate, la forza maggiore invocata da Vale dopo la sospensione della produzione della miniera di Brucutu dovrebbe portare a un ulteriore incremento dei costi per i produttori mondiali, spingendo questi ultimi a chiedere ulteriori aumenti di prezzo nelle prossime settimane. 
Nel frattempo, i prezzi degli HRC offerti dalla Turchia hanno fatto registrare un ulteriore rialzo, posizionandosi a non meno di 485 €/t CFR Italia. 


Ultimi articoli collegati

Brasile: lieve rialzo del prezzo del tondo per l'export

Bulgaria: i produttori di tondo alzano i prezzi

USA: terminata la salita dei prezzi dei coils a caldo

Minerale di ferro in ripresa, cresce la domanda per il materiale di qualità

Tubi saldati, stabili le offerte turche ma con sconti su grossi volumi