India: il calo dei prezzi determina un aumento delle vendite di piani nel Sudest asiatico

martedì, 23 aprile 2019 10:43:35 (GMT+3)   |   Calcutta
       

Gli esportatori indiani hanno abbassato le offerte di coils laminati a caldo (HRC) di 15 dollari nell'ultima settimana, a 550 $/t FOB.
Allo stesso tempo, le offerte riguardanti coils a freddo (CRC) e lamiere sono scese di 10 dollari, posizionandosi rispettivamente a 590 e a 615 $/t FOB. 

Le riduzioni di prezzo hanno determinato un significativo incremento degli ordini, specialmente in mercati chiave quali Vietnam e Malaysia. "Non è facile dire se questa ripresa degli ordinativi durerà oppure no - ha commentato un trader con sede a Mumbai -. L'indebolimento della rupia negli ultimi giorni è un fattore positivo e dovrebbe aiutare gli esportatori a mantenere una politica di prezzo aggressiva". 

Secondo quanto appreso da SteelOrbis, in Vietnam sono state vendute dalle acciaierie indiane circa 20.000 tonnellate di HRC in totale. Inoltre, i compratori del Bangladesh e del Nepal hanno acquistato in tutto circa 8.000 tonnellate di materiale con spedizione a inizio maggio. 

Per quanto riguarda i CRC, gli esportatori commerciali hanno chiuso contratti per 10.000 tonnellate di materiale con spedizione in Vietnam e per 5.000 tonnellate con destinazione Bangladesh. 

Infine, le offerte riguardanti le lamiere non hanno dato luogo a transazioni degne di note. 


Ultimi articoli collegati

Coils a caldo, stabili le offerte dall'India

Coils zincati a caldo, le acciaierie indiane cercano di alzare i prezzi

Coils a caldo, produttori indiani supportati dalle vendite nel Sud-est asiatico e in Africa

Coils a caldo, esportatori indiani alzano sensibilmente i prezzi

Coils a caldo, esportatori indiani alzano i prezzi