Esportatori indiani alzano i prezzi dei coils a caldo di 30 $/t

martedì, 30 marzo 2021 16:43:38 (GMT+3)   |   Calcutta
       

Gli esportatori indiani hanno aumentato ulteriormente i prezzi dei coils laminati a caldo (HRC) nell'ultima settimana. In particolare, hanno alzato le offerte con destinazione Asia e hanno mantenuto elevate quelle rivolte ai compratori europei, benché queste abbiano dato luogo a un limitato numero di scambi. Vista la scarsa presenza dei competitor cinesi nel Sud-est asiatico, i fornitori indiani hanno alzato le offerte oltre gli 800 $/t CFR. I prezzi in media sono aumentati di 30 $/t FOB, ma il range delle offerte è rimasto ampio: 770-870 $/t FOB. Nello specifico, le offerte destinate in Asia e in Medio Oriente si sono attestate a 790-820 $/t FOB, tuttavia le vendite sono state caratterizzate da prezzi più bassi, cioè pari o inferiori ai 770 $/t FOB. Una settimana fa i prezzi di transazione in Asia ammontavano a 740-750 $/t. 

«Il tentativo di far salire i prezzi da parte degli esportatori indiani è naturale considerando che il prezzo allo sbarco nella maggior parte dei mercati asiatici è ancora inferiore al prezzo allo sbarco nell'UE – ha affermato un manager di ArcelorMittal Nippon Steel (AMNS) –. Anche la questione del taglio dello sconto fiscale per gli esportatori cinesi è tutt'altro che chiara. Nella migliore delle ipotesi, non verrà revocato ma ridotto, il che rende rischioso per gli acquirenti impegnarsi in acquisti al momento. Gli esportatori indiani stanno cercando di approfittare della situazione».

L'ultimo scambio di HRC tra India e Vietnam è stato caratterizzato da un prezzo di 805 $/t CFR, che equivale a circa 770 $/t FOB. Questo significa che i produttori indiani sono riusciti ad ottenere un rialzo di 25 $/t rispetto alle precedenti vendite in Vietnam. Al momento le trattative partono da una base di 780-790 $/t FOB. 

I prezzi degli HRC hanno continuato a crescere in Europa a causa della carenza d'offerta. Tuttavia, gli scambi tra India e UE sono rimasti scarsi di recente a causa dell'esaurimento della quota della salvaguardia UE. Gli esportatori indiani ritengono che si assisterà a una ripresa degli scambi non appena sarà disponibile la nuova quota. 

Un produttore di piani dell'India occidentale ha venduto un piccolo lotto di HRC nell'UE al prezzo di 860 $/t FOB. Attualmente i prezzi dei coils indiani hanno raggiunto quota 920-930 $/t CFR Sud Europa, ossia 870-880 $/t FOB. 


Articolo precedente

Russia, ulteriori tagli ai prezzi delle bramme per vendere in Cina

04 lug | Piani e bramme

India, prezzi dei coils a caldo in ribasso

04 lug | Piani e bramme

Ue, prezzi locali e import in calo per i laminati a caldo

04 lug | Piani e bramme

Effetti ed efficacia delle sanzioni occidentali sul settore siderurgico russo, parte 2

01 lug | Lunghi e billette

USA, importazioni di coils a caldo in crescita a maggio

01 lug | Notizie

Cina, export coils zincati: prezzi in calo nonostante gli aumenti nel mercato locale

01 lug | Piani e bramme

Romania, prezzi dei prodotti piani ancora in ribasso

01 lug | Piani e bramme

Coils a caldo: produttori russi competitivi a livello globale, ma sotto pressione nel mercato locale

30 giu | Piani e bramme

Giappone: export di acciaio in leggero aumento su base annua

30 giu | Notizie

Turchia: i coils a caldo trascinano al ribasso i prezzi di rivestiti e coils a freddo

29 giu | Piani e bramme