Coils zincati a caldo, gli esportatori indiani abbassano ulteriormente i prezzi

venerdì, 21 giugno 2019 11:29:37 (GMT+3)   |   Calcutta
       

Gli esportatori indiani hanno abbassato di 10 dollari le proprie offerte relative ai coils zincati a caldo (HDG). Rispetto a una settimana fa, i prezzi sono passati da 595 a 585 $/t FOB per «rispondere al costante indebolimento delle offerte cinesi», ha commentato un trader con sede a Mumbai. Ciononostante, il volume degli scambi è rimasto limitato: «Gli esportatori - ha spiegato la stessa fonte - sono riusciti soltanto a chiudere piccole vendite nella regione del Consiglio di Cooperazione del Golfo. I grossi produttori indiani sono stati totalmente assenti dal mercato export, mentre i trader non sono stati propensi ad incrementare i volumi di vendita attraverso ulteriori tagli di prezzo. Già le offerte attuali garantiscono loro dei margini di profitto estremamente risicati. La maggior parte delle transazioni che sono state registrate ha avuto come scopo quello del mantenimento della presenza sul mercato».

Inoltre, altri operatori hanno espresso l'opinione per cui ulteriori abbassamenti di prezzo potrebbero essere controproduttivi. I compratori potrebbero infatti nutrire la convinzione che i prezzi non hanno ancora toccato il fondo e continuare quindi a rimandare gli acquisti. 


Ultimi articoli collegati

Ex Ilva, due le date per l'uscita di ArcelorMittal

Taiwan: crescono i prezzi dei coils a freddo e lamiere

India: ancora in aumento i prezzi della vergella

Stabili i prezzi del rottame a Taiwan

ThyssenKrupp Elevator, due i principali offerenti