Coils inox, offerte cinesi in rialzo nonostnate la scarsa domanda

mercoledì, 30 giugno 2021 09:54:07 (GMT+3)   |   Shanghai
       

Dopo essere cresciuti di 100 $/t nella seconda settimana di giugno, i prezzi dei coils in acciaio inossidabile provenienti dalla Cina sono aumentati di 50 $/t negli ultimi sette giorni, raggiungendo i 2.900-2.950 $/t FOB. 
Nello stesso periodo, il produttore Taigang Stainless Steel Co., con sede nella provincia dello Shanxi, ha alzato di 350 RMB/t (54 $/t) le proprie offerte.

I prezzi dell'inox sono stati supportati dall'aumento delle quotazioni del nichel al London Metal Exchange e dal buon livello della domanda in Cina. Per contro, le attività all'export sono rimaste scarse. Ancora, il mercato dell'inox ha beneficiato del fatto che i compratori sono stati disposti ad accettare prezzi del ferronichel relativamente alti. 

I prezzi dei future sull'inox allo Shanghai Futures Exchange (SHFE) sono aumentati di 120 RMB/t (18,6 $/t) ieri 29 giugno rispetto allo scorso 22 giugno, ammontando a 16.555 RMB/t (2.564 $/t). 

1 $ = 6,4567 RMB


Tags: Inox Inox Cina Far East 

Articolo precedente

Cina, export inox: i prezzi rimangono stabili

29 nov | Piani e bramme

Cina, inox: aumentano i prezzi export

15 nov | Piani e bramme

Cina, export inox: i prezzi seguono un trend laterale

08 nov | Piani e bramme

Outokumpu, aumento dell'utile netto e dei ricavi da gennaio a settembre

04 nov | Notizie

Cina, acciaio inox: prezzi export in calo

02 nov | Piani e bramme

Spagna, Acerinox: registrato un utile netto inferiore nel terzo trimestre

31 ott | Notizie

Produzione acciaio inox in calo nel primo semestre

27 ott | Notizie

Cina, inox: trend laterale per i prezzi export

25 ott | Piani e bramme

Cina, previsioni ribassiste per il consumo di acciaio inossidabile nel 2022

21 ott | Notizie

Cina, prezzi export stabili per l'acciaio inossidabile

18 ott | Piani e bramme