Coils a caldo: i prezzi indiani superano i 1.100 $/t FOB

mercoledì, 16 marzo 2022 11:57:35 (GMT+3)   |   Calcutta
       

Sostenute dal continuo aumento dell'interesse all'acquisto da parte dei compratori europei, nonché dai maggiori volumi stanziati all'export per il periodo da maggio in avanti, le acciaierie indiane sono riuscite ad alzare i prezzi dei coils laminati a caldo (HRC) ben oltre la soglia dei 1.000/t FOB. Negli ultimi scambi, addirittura, le quotazioni hanno superato i 1.100 $/t FOB.

Il prezzo rilevato da SteelOrbis per gli HRC indiani è cresciuto di 80-90 $/t nell'ultima settimana, raggiungendo i 1.040-1.150 $/t FOB. 

«I venditori indiani non sono più interessati a meno di 1.000 $/t FOB, ovvero ai prezzi che potrebbero essere accettati nel continente asiatico – ha affermato una fonte – I compratori europei, turchi ed egiziani sono molto attivi nei rispettivi mercati, pertanto le ultime transazioni hanno già toccato i 1.100 $/t FOB. Il clima è rialzista perché solo i fornitori cinesi e indiani sono in grado di fornire volumi importanti».

V. R. Sharma, consigliere delegato di Jindal Steel and Power Limited (JSPL), ha dichiarato che «ai bei tempi, la Russia esportava circa 20 milioni di tonnellate di acciaio e l'Ucraina più o meno lo stesso. Questi volumi non esistono più. I prezzi nell'Ue sono aumentati. I nostri prezzi sono in aumento anche per effetto dell'incremento dei costi, ma siamo ancora in grado di vendere ad almeno 100 $/t in meno rispetto ai prezzi interni all'UE, su base CFR».

«Le esportazioni indiane di acciaio verso l'UE e la regione MENA rappresentavano solo il 10% del totale delle spedizioni in uscita – ha continuato Sharma – Ora possiamo quasi raddoppiare immediatamente il volume delle spedizioni verso l'Ue e la regione MENA perché siamo competitivi. L'India rispetto alla Cina può aumentare le forniture a questi mercati con più facilità, perché abbiamo il nostro minerale di ferro e siamo meno vulnerabili ai picchi di prezzo delle materie prime. Godiamo inoltre di una distanza più breve lungo la catena di approvvigionamento rispetto ai mercati emergenti».

Secondo quanto appreso da SteelOrbis, un'acciaieria dell'India occidentale avrebbe venduto 25.000 tonnellate di HRC a compratori italiani al prezzo di 1.100 $/t FOB. 

Un'acciaieria dell'India orientale ha venduto 15.000 tonnellate di HRC in Turchia a prezzi tra i 1.050 e i 1.070 $/t FOB nell'ultima settimana, per le spedizioni di maggio. Questa informazione non è stata confermata al momento della pubblicazione e la maggior parte delle fonti ritiene che le nuove offerte si attestino a 1.100 $/t FOB e oltre. 

I prezzi più alti sono stati registrati in due vendite con destinazione Spagna: 1.230 $/t CFR e 1.270-1.275 $/t CFR, l'equivalente di circa 1.130 $/t FOB e 1.170 $/t FOB rispettivamente. Tuttavia, i prezzi FOB potrebbero essere leggermente inferiori dal momento che le tariffe per il trasporto verso il Sud Europa hanno già raggiunto i 100 $/t e potrebbero essere anche più alto a seconda del volume del carico. 

Infine, un produttore dell'Odisha ha chiuso due piccole vendite (10.000 tonnellate al massimo ciascuno) in Egitto e Nigeria ai prezzi di 1.080 e 1.040 $/t FOB rispettivamente, con spedizioni programmate per maggio. 


Articolo precedente

Emirati Arabi, import coils a caldo: commercio ancora fiacco, i fornitori indiani in attesa

23 set | Piani e bramme

Coils a caldo, UE: prezzi stabili, ma scorte elevate e scarsa domanda

22 set | Piani e bramme

Cina, coils a freddo: deboli i prezzi export

22 set | Piani e bramme

Turchia: dall'Asia arrivano più offerte di coils laminati a caldo

22 set | Piani e bramme

Coils laminati a caldo, Giappone: prezzi export stabili e ancora competitivi

22 set | Piani e bramme

Coils a caldo, gli esportatori indiani insistono su prezzi più alti nonostante la mancanza di acquisti

21 set | Piani e bramme

Cina, coils a caldo: produzione in crescita nel periodo gennaio-agosto

21 set | Notizie

Coils a caldo, Cina: aumenta il divario tra le offerte export delle acciaierie e i prezzi delle trattative

20 set | Piani e bramme

Bramme, Asia: tagli alle offerte d’acquisto

20 set | Piani e bramme

Laminati a caldo, Romania: prezzi perlopiù stabili

20 set | Piani e bramme