Cina: calo dei prezzi di esportazione dei coils

lunedì, 10 giugno 2019 12:28:21 (GMT+3)   |   Shanghai
       

Nuovo arretramento dei prezzi dei coils a caldo (HRC) provenienti dalla Cina. Le offerte cinesi hanno fatto registrare oggi 10 giugno una diminuzione di 5 dollari, posizionandosi a 505-525 e a 560-580 $/t FOB, rispettivamente nel caso degli HRC da 5,75 mm x 1.500 mm x C e nel caso degli HRC da 2,75 mm x 1.250 mm x C, entrambi di qualità Q235B/SS400. 

Allo stesso tempo, le offerte cinesi riguardanti coils laminati a freddo (CRC) di qualità DC01 da 1,0 mm x 1.250 mm x C e da 0,6 mm x 1.250 x C hanno fatto segnare un calo di 10 dollari, posizionandosi rispettivamente a quota 540-560 e a 560-590 $/t FOB.

I prezzi di esportazione dei coils zincati a caldo (HDG) SGCC da 1 mm x 1.250 mm x C e da 0,5 x 1.000 x C hanno subito invece una diminuzione pari a 10 dollari, attestandosi rispettivamente a 605-615 e a 630-660 $/t FOB.

Infine, le offerte riguardanti acciai preverniciati (PPGI) di qualità CGCC da 0,476 mm x 1.000 m x C provenienti dalla Cina hanno fatto registrare un calo di 10 dollari e sono ora al livello di 750-770 $/t FOB.


Ultimi articoli collegati

Minerale di ferro, prezzi supportati da un miglioramento del sentiment in Cina

Prezzi delle lamiere stabili negli USA

Cina: prezzi del ferromanganese sul mercato locale – settimana 8

ArcelorMittal Kryviy Rih avvia i test a caldo presso la nuova colata continua

Ricavi in calo per China Steel Corporation a gennaio