Brasile: lieve incremento dei prezzi di importazione dei coils a freddo

martedì, 19 marzo 2019 11:53:59 (GMT+3)   |   San Paolo
       

Secondo i dati trasmessi dal ministero brasiliano dell'industria, del commercio estero e dei servizi (MDIC), nel mese di febbraio il Brasile ha importato 15.600 tonnellate di coils laminati a freddo (CRC), contro le 4.630 importate a gennaio.

La principale fonte d'importazione di coils a freddo per il Brasile è stata l'Ucraina (7.900 t), seguita dai paesi asiatici (4.800 t), mentre volumi inferiori sono provenuti dalla Svezia e dalla Germania. 

Sempre a febbraio, il Brasile ha esportato 25.500 tonnellate di coils a freddo, di cui 23.500 verso l'UE e 2.000 a paesi dell'America Latina. 

Attualmente le offerte relative a CRC provenienti dalla Cina si attestano a 565 $/t CFR porto del sud o sudest del Brasile (il riferimento è il prodotto di qualità SAE 1008/SPCC). Un mese fa lo stesso materiale veniva offerto a 562 $/t CFR. 


Ultimi articoli collegati

Italia, commercio extra UE: esportazioni a +5,2% in gennaio-novembre

Import statunitense di acciaio in calo del 17,3% nel 2019

USA: mercato degli OCTG in lieve ribasso, negative le previsioni sul prezzo del petrolio

Vale aumenta il livello di rischio nella diga Sul Inferior

USA: rallenta la produzione di acciaio grezzo nell'ultima settimana