Turchia: lieve calo dei prezzi di esportazione del tondo

lunedì, 29 aprile 2019 10:23:07 (GMT+3)   |   Istanbul
       

Rispetto a una settimana fa, i produttori turchi hanno ridotto di 5 $/t i prezzi di esportazione del tondo per cemento armato, portando le loro offerte al livello di 475-485 $/t FOB. Si è osservato tuttavia che gli stessi produttori hanno chiuso vendite in paesi come Yemen e Israele a un prezzo di 470-475 $/t FOB. 

Nel frattempo, i produttori turchi stanno continuando a registrare una discreta domanda nel Far East. In assenza di una forte richiesta da parte di altri mercati export, è cresciuto il desiderio delle acciaierie turche di accaparrarsi una quota della domanda dei paesi dell'Estremo Oriente. Di conseguenza, le loro offerte per questo mercato sono scese addirittura al di sotto dei 470 $/t FOB, anche per poter cogliere l'opportunità di chiudere vendite per grossi volumi. Secondo quanto appreso da SteelOrbis, i produttori turchi stanno ricevendo richieste dal Far East anche per quanto riguarda le billette, ma in questo caso fanno fatica a soddisfare le richieste di prezzo dei compratori. 

Dal momento che non hanno chiuso nuove vendite di tondo verso gli USA, alcune acciaierie turche hanno venduto materiale con destinazione UE, nell'ambito della quota di importazione che sarà attiva da inizio luglio. Ciononostante, i compratori europei sono piuttosto prudenti nell'acquistare tondo di importazione. 

Dopo essere cresciuti nella settimana precedente, i prezzi di importazione del rottame sono calati nuovamente in Turchia la scorsa settimana. Alla fine della scorsa settimana le acciaierie turche puntavano ad ottenere prezzi al di sotto dei 305 $/t CFR per l'HMS I/II 80:20.


Ultimi articoli collegati

Tubi, prezzi cinesi stabili ma la domanda non migliora

Coils a caldo, ancora scarsamente competitive le offerte dall'India

Coils a caldo, prezzi stabili in Italia mentre continuano a crescere nel Nord Europa

ArcelorMittal Kryviy Rih avvia i test a caldo presso la nuova colata continua

Ricavi in calo per China Steel Corporation a gennaio