Tondo, si ferma la discesa delle offerte dalla Grecia

mercoledì, 22 maggio 2019 12:52:59 (GMT+3)   |   Istanbul
       

Nelle scorse settimane i produttori greci avevano abbassato i prezzi di esportazione del tondo per cemento armato a causa sia della bassa domanda sia dell'indebolimento del rottame. Ora, tuttavia, sembrano intenzionati a mantenere le offerte attuali. I prezzi internazionali dell'acciaio, in particolare quelli del tondo proveniente dalla Turchia, hanno trovato un sostegno in diversi fattori: le quotazioni del rottame, che hanno iniziato a tendere al rialzo nella seconda metà della scorsa settimana; i prezzi del minerale ferroso; la decisione degli Stati Uniti di dimezzare il dazio sulle importazioni di acciaio turco. Pertanto, attualmente i produttori greci non intendono offrire materiale a un prezzo inferiore ai 475 €/t FOB. 

Gli stessi produttori avevano incrementato le vendite di tondo e vergella negli USA dopo che la Turchia era stata colpita da un dazio del 50% nell'agosto del 2018. Ora che i produttori turchi e greci sono soggetti al medesimo dazio, quelli greci potrebbero incontrare maggiori difficoltà nel chiudere vendite nel mercato statunitense. Gli esportatori greci sono già alle prese con la concorrenza turca nel loro secondo più importante mercato, Israele. Secondo le fonti intervistate da SteelOrbis, dal momento che i produttori greci offrono materiale a circa 50 dollari in meno, i fornitori greci non hanno attualmente alcuna possibilità di chiudere vendite nel mercato israeliano. 

1 € = 1,11 $


Ultimi articoli collegati

Ministro Gualtieri: «Ilva resti con un azionista di maggioranza privato»

Produzione argentina di acciaio grezzo in calo a dicembre e nel 2019

Coils a caldo, possibili sconti sui prezzi da parte dei produttori turchi per l'Italia

ArcelorMittal annuncia lo stato di forza maggiore in Francia