Tondo e vergella: i produttori turchi puntano al Sud America

giovedì, 09 giugno 2022 11:46:40 (GMT+3)   |   Istanbul
       

I produttori turchi di acciai lunghi stanno cercando di orientarsi tra la confusa situazione finanziaria del paese, l’incertezza nel mercato import del rottame e l’aumento dei costi di produzione e di trasporto. Il commercio si è leggermente ripreso grazie alle numerose richieste provenienti dall’America Latina, in particolare dal Brasile. Secondo quanto dichiarato dall’associazione industriale brasiliana Sinduscon SP, le aziende del settore dell’edilizia civile dello stato di San Paolo stanno organizzando un gruppo per importare tondo dalla Turchia. Inoltre, anche Yemen e Israele sono destinazioni di esportazioni regolari dalla Turchia, pur accettando volumi relativamente inferiori.

Al momento, le offerte di tondo da parte delle acciaierie turche si attestano a 750 $/t FOB, contro il precedente livello di 755-760 $/t, mentre alcuni grossi acquirenti riescono ad ottenere cifre leggermente inferiori. Sembra che sia stato concluso un nuovo accordo sul tondo in Sud America a 740-745 $/t FOB – a seconda del nolo – ma i dettagli sui volumi non sono ancora disponibili. Secondo altre fonti, questa settimana le offerte di tondo provenienti dalla Turchia verso il Canada si attestano ai 720-730 $/t FOB (peso teorico).

Nel mercato interno turco, la maggior parte dei commercianti locali non sa come muoversi a causa delle rapide fluttuazioni valutarie e dell’incerta situazione finanziaria del paese. I prezzi di listino ammontano a 730-750 $/t FOB nelle regioni di Izmir e Marmara, rispetto ai 740-780 $/t FOB di una settimana fa.  Oggi i prezzi praticabili sono leggermente inferiori, cioè pari a 720 $/t FOB nella regione di Izmir, e negli ultimi due giorni si è parlato di una vendita di un lotto di piccole dimensioni a 715-720 $/t FOB nella regione di Iskenderun.

Per quanto riguarda la vergella, le offerte turche per le esportazioni si attestano a 780 $/t, contro gli 810-820 $/t FOB offerti da alcuni fornitori una settimana fa. Secondo quanto riferito dalle fonti, sarebbe stata fatta una richiesta dal Brasile per circa 10.000 tonnellate di vergella, ma non è ancora stata confermata la vendita.


Articolo precedente

Cina: in aumento le scorte dei principali prodotti siderurgici finiti

07 feb | Notizie

Europa Meridionale, lunghi: mercato locale ancora in difficoltà, le offerte import diventano più interessanti

03 feb | Lunghi e billette

Romania: i prezzi locali dei lunghi si indeboliscono

03 feb | Lunghi e billette

Turchia, prodotti lunghi: costi energetici più bassi, ma aumentano i prezzi import del rottame

02 feb | Lunghi e billette

Cina: produzione di tondo in calo nel 2022

01 feb | Notizie

Prodotti lunghi nell’Europa meridionale: manca la domanda, il tondo cala ancora

27 gen | Lunghi e billette

Romania, prodotti lunghi: i commercianti puntano sugli sconti per rilanciare il commercio, attivo l’import importazioni

26 gen | Lunghi e billette

Turchia, export prodotti lunghi: prezzi sotto pressione a causa della debole domanda locale ed export

25 gen | Lunghi e billette

Mercato dei lunghi nell’Europa meridionale: poca domanda e prezzi fragili

20 gen | Lunghi e billette

Romania, lunghi: import in calo, ma offerte numerose

20 gen | Lunghi e billette