Cina: si indebolisce la domanda di vergella sul mercato interno e all'estero

venerdì, 13 dicembre 2019 12:49:56 (GMT+3)   |   Shanghai
       

Stabili i prezzi della vergella cinese, che nell'ultima settimana sono rimasti a quota 470-480 $/t FOB. «La domanda di vergella si è indebolita e in Cina sono cresciute le forniture in arrivo dal nord verso il sud del paese - ha commentato un trader -. Questo ha portato a un indebolimento sia del mercato interno sia di quello export, benché i rialzi dei prezzi dei future abbiano generato una qualche incertezza».

Nel frattempo le offerte relative alla vergella proveniente dalla Malaysia e destinata alle Filippine sono rimaste a quota 475-480 $/t CFR. 

Negli ultimi sette giorni il produttore cinese Shagang ha ridotto di 150 RMB/t i prezzi della vergella per il periodo di metà dicembre, mentre ha lasciato invariate le offerte relative al tondo. Questo secondo gli operatori locali è il segnale di un peggioramento del sentiment sul mercato dei lunghi. 

Ciononostante, ieri 12 dicembre le quotazioni dei future sul tondo hanno fatto registrare rispetto allo scorso 5 dicembre un rialzo di 164 RMB/t sullo Shanghai Futures Exchange, raggiungendo i 3.749 RMB/t (533,7 $/t). Secondo le fonti, tuttavia, è improbabile che i prezzi della vergella abbiano un grosso margine di crescita. 

1 $ = 7,025 RMB


Ultimi articoli collegati

In calo le esportazioni cinesi di travi, vergella e angolari/canaline

Calano i prezzi del tondo e della vergella "made in China"

Cina: Shagang Group annuncia prezzi invariati per i prodotti lunghi

Graduale crescita della produzione di tondo e vergella in Cina

Cina: crescono leggermente le scorte dei cinque principali prodotti finiti