Billette, richieste di prezzo dalla Cina nonostante un mercato interno debole

giovedì, 12 dicembre 2019 17:04:33 (GMT+3)   |   Istanbul
       

Nonostante il sentiment negativo che si registra sul mercato locale cinese e i prezzi spot inferiori, i compratori del sud del paese hanno inviato richieste di prezzo per billette d'importazione. 

Questa settimana un compratore della provincia sudorientale del Fujian ha formulato una richiesta per 30.000-40.000 tonnellate di billette. Le offerte dall'Iran si attestano a 420 $/t CFR Cina, mentre quelle dai paesi CIS sono più vicine ai 440 $/t CFR. 

L'import cinese è diminuito a partire dagli inizi di dicembre dal momento che il mercato interno cinese ha mostrato segni di debolezza. Oggi 12 dicembre il prezzo medio delle billette in Cina è ammontato a 3.543 RMB/t franco magazzino, facendo registrare un calo di 20 RMB/t (3 $/t) su base settimanale. Ciononostante, i prezi delle billette sono apparsi più alti nelle regioni sudorientali del paese. 

Gli importatori cinese hanno chiesto billette a un prezzo di 420-425 $/t CFR. Questo, tendendo conto della tassa sull'import e dell'IVA al 13%, è di almeno 30 $/t più basso rispetto ai prezzi rilevati nel sud-est della Cina. 


Ultimi articoli collegati

CELSA a IREPAS: il trend dei prezzi a livello globale è chiaramente rialzista

Billette, prezzi CIS stabili nonostante l'indebolimento del mercato cinese

Minerale di ferro, prezzi al 16 settembre

Asia: mercato delle bramme risente del calo dei prezzi dei coils a caldo

IREPAS: situazione stabile nel mercato dei lunghi, Cina il paese trainante