Billette, produttori dei paesi CIS costretti ad abbassare i prezzi

lunedì, 26 agosto 2019 10:42:56 (GMT+3)   |   Istanbul
       

La domanda di ghisa è rimasta debole a livello internazionale nell'ultima settimana. I produttori dei paesi CIS hanno provato a mantenere un prezzo di 405 $/t FOB mar Nero/mar d'Azov, tuttavia i compratori hanno chiesto un prezzo non più alto di 390-395 $/t FOB. «Sembra che offerte al di sopra dei 400 $/t non possano funzionare al giorno d'oggi» ha commentato un produttore dell'area CIS. 

Le offerte d'acquisto dei compratori turchi si attestano a 400 $/t CFR per le spedizioni di ottobre, mentre la scorsa settimana sono stati ordinati dei carichi con spedizione immediata a un prezzo di 410-415 $/t CFR Izmir. Intanto, alcune transazioni sono state chiuse in Egitto a 417-420 $/t CFR, ma in generale le richieste dei compratori si collocano a quota 415 $/t CFR. L'Algeria resta assente a fronte della scarsa domanda di tondo, ma l'idea di prezzo dei compratori locali non supera i 420 $/t CFR. 

Calma piatta anche nei paesi del Consiglio di cooperazione del Golfo. Le offerte dall'area CIS verso gli Emirati Arabi Uniti si sono attestate a 440 $/t CFR e anche a livelli leggermente superiori (400-405 $/t FOB mar Nero/mar d'Azov). Ciononostante, alcuni rilaminatori puntano ad ottenere una riduzione di 20 $/t, poiché temono un ulteriore calo delle quotazioni del tondo negli Emirati Arabi per la produzione di ottobre. 

Nel Sudest asiatico una decina di giorni fa sono state chiuse vendite a 445 $/t CFR, sia dal Far East che dai porti del Mar Nero. La scorsa settimana, tuttavia, il principale fornitore russo di billette ha venduto materiale a 440 $/t CFR. Inoltre, tenuto conto delle offerte aggressive provenienti dall'India (430-440 $/t CFR), le possibilità che i fornitori dal mar Nero vendano a prezzi più alti di 435 $/t CFR appaiono scarse. 

Di conseguenza, nel migliore dei casi i fornitori di billette che spediscono dai porti del mar Nero riescono ad ottenere un prezzo di 390-395 $/t FOB in Asia, un prezzo in linea con la maggior parte delle richieste in arrivo dal Medioriente. «Molto presto vedremo transazioni al di sotto dei 400 $/t FOB - ha commentato un trader interpellato da SteelOrbis -. Alcuni compratori aspettano addirittura che si tocchino i 380 $/t FOB, ma questo è tutto da vedere».


Ultimi articoli collegati

CISA: calo della produzione giornaliera di acciaio, scorte in aumento

Cina: Shagang abbassa i prezzi dei coils a caldo

Export USA di filo trafilato in calo a dicembre

Prezzi degli OCTG ancora invariati negli USA

Importazioni statunitensi di laminati mercantili in aumento a dicembre