Billette, in calo le offerte dai paesi CIS

venerdì, 07 settembre 2018 10:32:11 (GMT+3)   |   Istanbul
       

Fonti di mercato hanno riferito che nelle ultime tre settimane la domanda di billette provenienti dai paesi CIS risulta ancora debole. Nella settimana iniziata il 20 agosto, i fornitori di billette dai paesi CIS hanno diminuito i loro prezzi d’esportazione in seguito al movimento al ribasso dei prezzi globali del rottame avvenuto nella settimana terminata il 17 agosto. Nella settimana iniziata il 27 agosto, i fornitori dai paesi CIS erano propensi ad aumentare i prezzi, poiché le quotazioni globali del rottame erano aumentate nella settimana precedente. Tuttavia, le acciaierie turche hanno accelerato le loro esportazioni di billette e la concorrenza nei mercati di riferimento ha acquisito slancio, perciò i fornitori di billette dei paesi CIS hanno dovuto mantenere i loro prezzi invariati. Di conseguenza, nelle ultime tre settimane, le offerte hanno fatto registrare un calo di 12,5 $/t, posizionandosi al livello di 475-480 $/t FOB. Nel frattempo, nessuna nuova offerta di billette è stata registrata dai paesi CIS verso la Turchia, mentre i prezzi verso l'Egitto si attestano a 490-500 $/t CFR.


Ultimi articoli collegati

Cina: dopo i forti rialzi crollano i prezzi dell'acciaio nei mercati spot e dei future

Billette CIS, aumenti di prezzo confermati da una vendita in America Latina

Billette CIS, i prezzi crescono più velocemente del previsto grazie alla Cina

Billette, offerte dai paesi CIS in rialzo grazie alla Turchia e alla Cina

Billette CIS, prezzi in rialzo grazie alla Cina