Billette, gli esportatori dei paesi CIS riducono i prezzi

giovedì, 28 marzo 2019 17:02:00 (GMT+3)   |   Istanbul
       

I prezzi delle billette offerte dai produttori dei paesi CIS all'estero sono calati di 10 dollari nell'ultima settimana, posizionandosi prevalentemente tra i 440 e i 450 $/t FOB. Ciononostante, alcuni produttori, forti degli ordini acquisiti, stanno ancora offrendo materiale a prezzi più alti.

Ieri 27 marzo è stata chiusa una vendita di billette dall'Ucraina con destinazione Algeria a un prezzo di 463-465 $/t CIF, con spedizione a maggio, mentre è stata chiusa un'altra vendita riguardante materiale in partenza dal mar d'Azov a 440 $/t FOB, con spedizione dopo il 15 aprile. Infine, due giorni fa sono state vendute billette in partenza dal mar Nero a un prezzo di 445 $/t FOB. 

In Turchia, importante mercato export per i fornitori di billette dell'area CIS, la differenza tra i prezzi dei produttori e quelli delle trading company si è ridotta leggermente dopo che i produttori hanno abbassato le proprie offerte questa settimana. Secondo quanto appreso da SteelOrbis, sul mercato spot turco vengono offerte billette russe a un prezzo di 455-460 $/t CFR, tuttavia i compratori turchi chiedono prezzi inferiori. 


Ultimi articoli collegati

Cina: produzione di acciaio grezzo in crescita nel 2019

Minerale di ferro in ripresa, cresce la domanda per il materiale di qualità

Tubi saldati, stabili le offerte turche ma con sconti su grossi volumi

India: il rafforzamento della rupia sostiene i prezzi degli zincati a caldo all'export

Rottame, significativo calo del prezzo nell'ultimo scambio USA-Turchia