Billette, esportatori dei paesi CIS alle prese con il calo della domanda

venerdì, 24 settembre 2021 16:47:26 (GMT+3)   |   Istanbul
       

La situazione nel mercato delle esportazioni di billette dai paesi CIS è peggiorata questa settimana poiché la domanda è rallentata nelle principali destinazioni di vendita, compresa la Cina. Un certo numero di venditori ha deciso di assumere una posizione attendista e ha rifiutato di tagliare i prezzi o addirittura di offrire a livelli di prezzo elevati in quanto non hanno grossi volumi invenduti. Tuttavia, alcuni altri fornitori hanno dovuto tagliare i prezzi per poter chiudere transazioni. 

Ad esempio, uno dei maggiori produttori ucraini ha venduto un carico relativamente piccolo – 20.000 tonnellate – di billette in America Latina a 600 $/t FOB, mentre una decina di giorni fa una vendita verso la stessa destinazione era stata chiusa a un prezzo pari o superiore a 605 $/t FOB.

Alcune grandi acciaierie erano riuscite a vendere carichi di una certa importanza dal Mar Nero verso la Cina nelle due settimane precedenti, a livelli di prezzo relativamente alti, 705-717 $/ton CFR. «Le grandi acciaierie hanno venduto in Cina quando c'era questa finestra di opportunità», ha commentato un commerciante, aggiungendo che anche a ottobre i produttori probabilmente punteranno a vendere in mercati lontani come quello cinese. Questa settimana le richieste dei clienti cinesi si sono attestate principalmente a 700 $/t CFR, prezzo che si traduce in circa 600 $/t FOB.

A seguito delle vendite registrate in Cina e America Latina, e tenendo conto anche della prevista riduzione della produzione di acciaio in Ucraina a causa delle manutenzioni a ottobre e dei problemi relativi ai costi delle materie prime, i volumi di billette stanziati dai produttori CIS sono apparsi piuttosto contenuti di recente. Inoltre, «le acciaierie russe cercheranno di limitare il più possibile le esportazioni con spedizione entro quest'anno perché il dazio verrà revocato da gennaio», ha sottolineato una fonte.

In Turchia, la situazione nel segmento delle billette è rimasta poco promettente per i fornitori della regione CIS. La scorsa settimana un fornitore russo ha venduto 10.000 tonnellate di billette a 620 $/t CFR, l'equivalente di 590 $/ton FOB. Questa settimana, lo stesso stabilimento non è ancora pronto a ridurre i prezzi al di sotto dei 600 $/t FOB. Questa settimana le vendite di billette CIS verso la Turchia sono state effettuate soltanto dai trader per carichi con tempi di consegna relativamente rapidi, a 700-717 $/t CFR.

Il livello dei prezzi praticabili in Nord Africa sarebbe attualmente di 640-645 $/t CFR, ma poiché il trasporto ammonta ad almeno 50-55 $/ton, il prezzo si traduce in soli 590-595 $/t FOB Mar Nero.

I prezzi delle billette offerte dai produttori dell'area CIS si collocano in un ampio intervallo a seconda dei volumi rimasti per le spedizioni di novembre/dicembre. Il livello più basso ha riguardato billette originarie dell'est dell'Ucraina: 590 $/ton FOB. Intanto, alcuni grandi produttori hanno evitato di entrare sul mercato, mentre un altro produttore sta offrendo unicamente materiale con spedizione a dicembre a un prezzo di 610 $/t FOB o molto più alto.

Il prezzo di riferimento SteelOrbis per le billette provenienti dall'area CIS si attesta a 595-600 $/t FOB, in calo di 2,5 $/t in media rispetto al livello della scorsa settimana. L'estremità superiore del range corrisponde al prezzo negoziabile nei mercati lontani, mentre l'estremità inferiore si riferisce al miglior prezzo per i mercati più vicini. 


Articolo precedente

Billette russe, problemi di trasporto in alcuni porti

24 nov | Lunghi e billette

Turchia: migliora il commercio di billette, prezzi cautamente ottimisti

23 nov | Lunghi e billette

Cina, export billette: mercato inattivo a causa dell'arresto del trend rialzista locale, prezzi franco Russia più bassi

22 nov | Lunghi e billette

Billette, Turchia: prezzi import praticabili ancora in ribasso, mercato poco attivo

21 nov | Lunghi e billette

India, billette: mercato locale in calo, esportazioni più interessanti

17 nov | Lunghi e billette

Cina, billette: meno esportazioni a causa dei prezzi più alti, quanto durerà?

15 nov | Lunghi e billette

Billette russe, prezzi export in calo a causa dell'indebolimento del mercato turco

11 nov | Lunghi e billette

Billette, ASEAN: alcuni esportatori offrono prezzi più competitivi

10 nov | Lunghi e billette

Turchia, billette: prezzi in calo dalla Russia, ritirate le offerte basse dalla Cina

09 nov | Lunghi e billette

Billette: in Turchia import in calo nel periodo gennaio-settembre

09 nov | Notizie