Billette: esaurita la domanda in Egitto, i produttori dei paesi CIS cercano alternative

mercoledì, 24 novembre 2021 17:51:16 (GMT+3)   |   Istanbul
       

I fornitori di billette dei paesi CIS sono in cerca di mercati alternativi dopo che la domanda è tornata a indebolirsi in Egitto negli ultimi giorni. Di conseguenza, il clima è peggiorato nel mercato delle billette, dove gli ultimi scambi sono stati chiusi a prezzi in ribasso. 

Secondo diverse fonti, un lotto da 50.000 tonnellate sarebbe stato stato venduto in Repubblica Dominicana a 690 $/t CFR, prezzo corrispondente a circa 610-615 $/t FOB. Al momento sul mercato non ci sarebbero altri compratori latino-americani. 

Inoltre, un lotto più piccolo è stato venduto sempre dai paesi CIS in Tunisia al prezzo di 670 $/t CFR. Le billette in questione sono della qualità per la produzione di billette. Il prezzo FOB in questo caso non supera i 610 $/t. 

Alcune offerte dall'area CIS si attestano a 670 $/t CFR, ovvero 620 $/t FOB all'incirca. Alcune acciaierie stanno ancora puntando a un prezzo di 680 $/t CFR Egitto (e superiore). Tuttavia, la domanda si è esaurita nel mercato egiziano dopo i numerosi scambi registrati a seguito della revoca del dazio di salvaguardia. L'ultimo scambio tra paesi CIS ed Egitto sembra sia stato chiuso la scorsa settimana al prezzo di 670 $/t CFR. 

Al momento la Turchia non è un mercato appetibile poiché i compratori locali chiedono prezzi molto bassi e nella maggior parte dei casi non sono nemmeno disposti ad avviare trattative. Questa situazione è dovuta al forte indebolimento della lira turca. «In generale non è un buon momento per ricorrere all'import, in più tutta la situazione attuale causerà problemi con gli istituti bancari e le linee di credito», ha commentato un trader. Le poche offerte dall'estero si attestano a 655-665 $/t CFR per le spedizioni di dicembre/gennaio, tuttavia diversi compratori hanno chiesto prezzi non più alti di 620-630 $/t CFR. Secondo indiscrezioni, billette russe per la produzione di vergella sarebbero state acquistate in Turchia a 630 $/t FOB, tuttavia la notizia è stata smentita da quello che era stato indicato come il venditore. Ad oggi i costi per il trasporto in Turchia ammontano a circa 30-35 $/t. 

La maggior parte dei produttori dei paesi CIS offriva billette a 620-630 $/t FOB Mar Nero all'inizio di questa settimana. Allo stesso tempo, alcune offerte dalla Russia si sono attestate a 610-615 $/t FOB per le spedizioni di gennaio. La scorsa settimana la maggior parte delle acciaierie puntava a prezzi non più bassi di 630-640 $/t FOB. Per alcune destinazioni e per tempi di consegna più lunghi (febbraio), le offerte sono rimaste a un livello pari o superiore ai 630 $/t FOB, tuttavia prezzi di questo tipo sono impraticabili al momento. 

Il prezzo di riferimento di SteelOrbis per le billette CIS è calato in media di 22,5 $/t nell'ultima settimana, a 610-615 $/t FOB. 


Articolo precedente

Laminati mercantili: in crescita i prezzi export dalla Turchia

03 feb | Lunghi e billette

Iran, billette: in attesa l’export, sentiment per lo più negativo

03 feb | Lunghi e billette

Le acciaierie indiane frenano le esportazioni di billette

01 feb | Lunghi e billette

Turchia: il taglio delle tariffe energetiche rallenta il rialzo dei prezzi import delle billette

01 feb | Lunghi e billette

Billette: ancora positivi gli esportatori russi, mercato turco molto lento

26 gen | Lunghi e billette

Iran, billette: gli esportatori riescono a ottenere prezzi più alti

25 gen | Lunghi e billette

India, billette: prezzi export ancora in aumento

25 gen | Lunghi e billette

Turchia, import billette: si restringe il range dei prezzi

23 gen | Lunghi e billette

Turchia, billette: import in calo nel periodo gennaio-novembre

23 gen | Notizie

Turchia, billette: prezzi locali e import in calo, ma aspettative non del tutto negative

19 gen | Lunghi e billette