Billette, "effetto Cina" sulle offerte dai paesi CIS

giovedì, 29 novembre 2018 18:20:15 (GMT+3)   |   Istanbul
       

A causa del significativo calo dei prezzi dei semilavorati e degli acciai finiti con provenienza Cina, i compratori internazionali hanno adottato un atteggiamento attendista rispetto agli acquisti di billette. Gli esportatori dei paesi CIS, che stanno competendo con la Cina negli stessi mercati, hanno progressivamente ridotto i loro prezzi per allinearli alle offerte cinesi. 

Dopo essere scese a quota 450-455 $/t FOB lo scorso 23 novembre, le offerte degli esportatori dell'area CIS hanno raggiunto il livello di 440-450 $/t all'inizio di questa settimana, per poi calare ulteriormente fino a posizionarsi attualmente a 435-445 $/t. Secondo quanto appreso da SteelOrbis, nonostante questa graduale diminuzione, i compratori internazionali stanno continuando ad esercitare una pressione ribassista sui prezzi. 


Ultimi articoli collegati

Prezzi del tondo stabili in Turchia

India: JSW sempre più vicina alla costruzione di un'acciaieria nell'Odisha

Brasile: lieve rialzo del prezzo del tondo per l'export

Bulgaria: i produttori di tondo alzano i prezzi

USA: terminata la salita dei prezzi dei coils a caldo