Billette CIS: scambi fermi a livello internazionale

venerdì, 03 settembre 2021 16:47:49 (GMT+3)   |   Istanbul
       

Questa settimana le vendite di billette da parte dei paesi CIS sono rimaste scarse a causa della bassa domanda. Alcuni compratori hanno rifornito le proprie scorte di recente, mentre altri stanno rimandando gli ordini a fronte degli elevati tassi di nolo e dello squilibrio rispetto ai prezzi del rottame e del tondo. La ripresa della domanda di billette in Cina e l'incremento dei prezzi nello stesso paese non sono ancora stati sufficienti a supportare le vendite da parte dei fornitori della regione del Mar Nero. 

In Turchia l'import di billette è fermo poiché i compratori chiedono prezzi troppo bassi e i costi di trasporto non permettono ai fornitori di vendere ai livelli di prezzo che considerano congrui. Mentre le acciaierie CIS stanno ancora offrendo a 600-605 $/t FOB, le richieste dalla Turchia si attestano a 615-520 $/t CFR, con tassi di nolo pari ad almeno 30-40 $/t in funzione dei volumi e della regione. «Non stiamo facendo affidamento sulla Turchia al momento» ha spiegato un produttore. «Il prezzo per noi è inferiore ai 590 $/t FOB e non ha molto senso vendere piccoli lotti a questo prezzo dal momento che la Turchia non acquisterebbe comunque carichi di 30-50mila tonnellate» ha affermato un'altra fonte. Nel mercato interno turco le offerte si attestano a 620 $/t franco produttore Iskenderun e si prevede che Kardemir aprirà le vendite a un prezzo simile la prossima settimana.  

Anche i compratori sudamericani sono silenziosi dopo aver rifornito le proprie scorte nelle scorse settimane. Torneranno entro la fine di settembre secondo diverse fonti, e potrebbero aver bisogno di un massimo di 100.000 tonnellate di billette

La Cina, nonostante il recente incremento della domanda di billette, non è ancora considerata una "via d'uscita" da parte dei produttori con sede nell'area del Mar Nero. I compratori cinesi sono disposti a pagare un prezzo di 690 $/t CFR per le billette da 150 mm, tuttavia le tariffe di nolo sono troppo alte. «Spedire in Cina oggi costa 100-110 $/t, perciò non è conveniente farlo al momento» ha spiegato una fonte. Tuttavia, gli ultimi sviluppi in Cina sono positivi e potrebbero aprire alcune opportunità nel breve periodo. 

Il prezzo di riferimento di SteelOrbis per le billette CIS ammonta oggi a 600-605 $/t FOB Mar Nero, risultando in calo di 2,5 $/t in media rispetto alla fine della scorsa settimana. 


Articolo precedente

India, billette: le acciaierie continuano a cercare vendite all'estero nonostante le offerte d’acquisto inferiori alle ...

30 nov | Lunghi e billette

Emirati Arabi: si indeboliscono i prezzi delle billette d’importazione

29 nov | Lunghi e billette

Iran, export billette: prezzi relativamente stabili

29 nov | Lunghi e billette

Billette russe, problemi di trasporto in alcuni porti

24 nov | Lunghi e billette

Turchia: migliora il commercio di billette, prezzi cautamente ottimisti

23 nov | Lunghi e billette

Cina, export billette: mercato inattivo a causa dell'arresto del trend rialzista locale, prezzi franco Russia più bassi

22 nov | Lunghi e billette

Billette, Turchia: prezzi import praticabili ancora in ribasso, mercato poco attivo

21 nov | Lunghi e billette

India, billette: mercato locale in calo, esportazioni più interessanti

17 nov | Lunghi e billette

Cina, billette: meno esportazioni a causa dei prezzi più alti, quanto durerà?

15 nov | Lunghi e billette

Billette russe, prezzi export in calo a causa dell'indebolimento del mercato turco

11 nov | Lunghi e billette