Billette: carenza di materiale a causa della situazione in Ucraina

venerdì, 25 febbraio 2022 18:40:23 (GMT+3)   |   Istanbul
       

La situazione sul mercato delle billette nelle regioni del Mar Nero e del Mar Mediterraneo si è fatta critica a seguito dell'attacco militare russo in Ucraina. Diversi stabilimenti ucraini, inclusi fornitori di billette, hanno annunciato di aver sospeso la produzione date la situazione all'interno del paese e la minaccia diretta alla vita delle persone. Inoltre, i porti ucraini non sono operativi, essendo stati catturati, distrutti oppure oggetto di contesa. Un trader di billette ha affermato che «Mariupol e Mykolaïv sono per la maggior parte distrutti, mentre a Odessa e in altri punti doganali e porti non c'è nessuno disponibile, quindi le navi non possono muoversi. Kerč' è in mano alla marina russa. A Rostov e Taganrog, il traffico è stato sospeso fino al 2 marzo, mentre a Novo le operazioni proseguono».

Nel complesso, il risultato di questa situazione è che le acciaierie ucraine, che sono i maggiori fornitori di billette nella regione del Mar Nero, sono ora fuori mercato. Ciò comporterà una grave carenza di forniture di billette; non solo per le consegne future, ma anche per i carichi che erano stati prenotati in precedenza e che ora non potranno essere spediti.

Inoltre, sono già stati segnalati problemi negli scambi di billette russe, nonostante il porto di Novorossijsk funzioni normalmente. Diversi trader e buyer preferiscono non correre rischi nel lavorare con la Russia, viste le sanzioni già imposte e quelle ulteriori previste, che sono causa di enormi incertezze finanziarie e operative. Da parte delle acciaierie russe per l'Asia «non c'è alcuna offerta di billette al momento», ha detto un trader internazionale con sede a Singapore. L'Egitto è il mercato più grande che potrebbe risentire dell'incapacità dei fornitori di soddisfare gli ordini, poiché dalla sola Ucraina il paese ha ordinato circa 200.000 tonnellate per marzo e aprile. Tra gli altri grandi acquirenti che hanno prenotato carichi ci sono la Turchia, alcuni paesi del Nord Africa e l'America Latina.

In questa situazione, i trader stanno cercando di compensare le posizioni prenotate in precedenza e attualmente la Turchia è l'unica fonte in grado di fornire i volumi richiesti. Secondo un grosso trader che si occupa di vendita di billette, si stanno registrando «acquisti da panico» in quanto non ci saranno esportazioni di acciaio dal Mar Nero per almeno uno o due mesi. «Ovviamente, alcuni trader cercheranno di acquistare posizioni per trarre profitto da questa situazione, ma penso che questa settimana non accadrà nulla», ha affermato un'altra fonte.

Secondo quanto appreso da SteelOrbis, due accordi per 20.000 tonnellate e 25.000 tonnellate di billette originarie della Turchia sono stati chiusi a 720 $/t e 729 $/t rispettivamente, entrambi molto probabilmente per l'export e con la possibilità che i prezzi includano degli extra. Un'altra vendita, riguardante 20.000 tonnellate, è stata chiusa da uno stabilimento situato nel nord della Turchia a un commerciante internazionale al prezzo di 720 $/t FOB. Nei giorni scorsi, il prezzo più alto possibile ammontava a circa 700 $/t FOB Turchia. Prima dell'inizio dell'invasione in Ucraina, il prezzo delle billette provenienti dall'area CIS si attestava a 680-690 $/t FOB.


Articolo precedente

India, export billette: il divario tra domanda e offerta sale a 60 $/t

21 set | Lunghi e billette

Turchia, billette: mercato ancora in ribasso

19 set | Lunghi e billette

Billette, India: i fornitori puntano a prezzi più alti

15 set | Lunghi e billette

Turchia, import billette: prezzi in calo a causa della discesa del rottame

15 set | Lunghi e billette

IREPAS: situazione drammatica per il mercato globale dei prodotti lunghi

12 set | Notizie

Turchia, import billette: offerte in calo

12 set | Lunghi e billette

Iran, billette: rischio calo per i prezzi export

09 set | Lunghi e billette

Danieli: nuovo laminatoio e forno di riscaldo alla Aceros Arequipa in Perù

09 set | Notizie

Russia: consumo di acciaio inox in crescita nel primo semestre

09 set | Notizie

Turchia, billette: prezzi import di nuovo sotto pressione

08 set | Lunghi e billette