WTO, formata la commissione per la disputa tra USA e Messico

venerdì, 01 febbraio 2019 15:49:23 (GMT+3)   |   San Paolo
       

L’organizzazione mondiale del commercio (WTO) ha ufficialmente nominato i membri che formeranno la commissione per sovrintendere la disputa tra Messico e Stati Uniti riguardo alletariffe della Section 232. Elbio Rosselli sarà il presidente della commissione, mentre Esteban B. Conejos Jr. e Rodrigo Valenzuela saranno i componenti.

Il Messico aveva richiesto il 5 giugno 2018 una consultazione con il WTO sulla decisione da parte degli USA di imporre dazi su determinate importazioni di prodotti siderurgici. A quell’epoca, il Messico sosteneva, tra le altre cose, che la tariffa “pareva incoerente” con i diversi obblighi statunitensi verso determinate disposizioni, tra cui l’Accordo Generale sulle Tariffe e il Commercio del WTO.

Il 21 novembre 2018, l'Organo di risoluzione delle controversie (DSB) del WTO ha stabilito una commissione in seguito alla richiesta presentata dal Messico. Più recentemente, il 7 gennaio 2019, lo stesso paese ha richiesto al WTO di nominare i membri di tale commissione.

Secondo il WTO, una disputa è avviata con una “consultazione”, che prevede un periodo di 60 giorni per trovare un rimedio, nel caso in cui la parte non denunziante accetti di stipulare un accordo. Nel caso di mancato accordo, l’organizzazione può istituire una commissione di esperti e nominare i membri su richiesta del querelante.

Nella fase successiva, la commissione riferisce alle parti durante un periodo di massimo sei mesi. In seguito, la commissione finale riferisce ai membri del WTO. Il processo di disputa potrebbe avere una durata di un anno e mezzo nel caso di appelli, o di un anno in caso contrario.

Il WTO ha elencato diversi paesi come “terze parti”, includendo Brasile, Canada, Cina, Colombia, Unione Europea, Russia, Singapore, Sudafrica, Svizzera, Tailandia, Turchia e Ucraina, tra gli altri.

Gli Stati Uniti hanno finora replicato che “le tariffe imposte ai sensi della Section 232 sono una questione di sicurezza nazionale non passibili di revisione o in grado di risolversi con la risoluzione delle controversie del WTO”.


Ultimi articoli collegati

USA: restano in vigore i dazi antidumping e antisussidi sugli OCTG da cinque paesi

DOC USA pubblica risultati definitivi della revisione sulla vergella messicana

DOC USA prevede rinnovo dazi per PC strand proveniente da sei paesi

USA: confermati i dati sui tubi rettangolari a parete sottile

Altos Hornos de México e Villacero verso la creazione di una nuova società