Vale vince un'ingiunzione e può riaprire il complesso di Itabira

lunedì, 01 giugno 2020 15:53:58 (GMT+3)   |   San Paolo
       

Lo scorso venerdì il gruppo minerario Vale ha comunicato di aver vinto un'ingiunzione che gli consente di riaprire il suo complesso minerario di Itabira.

Un’autorità del Minas Gerais aveva emesso un mandato per fermare le operazioni del sito, tuttavia Vale era stata in grado di presentare un’ingiunzione chiedendo che l’ordine venisse rimosso. La richiesta di Vale è stata quindi accettata da un tribunale di Itabira. Ciò significa che il gruppo può riprendere le attività nel complesso.

Il complesso di Itabira è formato da due miniere principali, Cauê e Conceição, e altre miniere di minori dimensioni, tra cui Periquito, Dois Córregos, Onça, Camarinha e Chacrinha.

Secondo i dati della Securities Exchange Commission (SEC) di Vale, il complesso ha prodotto 41,7 milioni di tonnellate di minerale ferroso nel 2018 e 35,9 milioni di tonnellate nel 2019.


Ultimi articoli collegati

Agenzia mineraria brasiliana fissa nuove regole per il monitoraggio delle dighe

Severstal punta a nuovi mercati partendo dal Brasile, di recente la prima vendita a CSN

Vale evacua residenti vicino a cinque dighe in via precauzionale

Brasile: Brumadinho limita le attività delle aziende minerarie

Vale, il coronavirus mette a rischio la produzione di minerale