Vale, produzione e vendite di minerale in calo nel primo semestre

mercoledì, 24 luglio 2019 10:36:44 (GMT+3)   |   Istanbul
       

Vale, colosso brasiliano del minerale, ha comunicato che la sua produzione di minerale ferroso è ammontata a 64,1 milioni di tonnellate nel secondo trimestre di quest'anno, facendo registrare un calo del 33,8% su base annua. La principale causa è stato l'impatto del crollo della diga di Brumadinho a fine gennaio, ma la società ha parlato anche di "insolite condizioni meteorologiche" che hanno colpito le miniere a nord del Brasile. Sempre nel primo trimestre, la produzione di pellet di Vale è ammontata a 9,07 milioni di tonnellate, dato in calo del 29,3% rispetto allo stesso periodo del 2018. In questo caso le cause sono state il fermo degli impianti di pellet nel sud del paese, le forti precipitazioni un po' in tutto il paese e gli interventi di manutenzione presso gli impianti di Tubarão.

Nella prima metà dell'anno, Vale ha prodotto 136,93 milioni di tonnellate di minerale ferroso, in calo del 23,4%, e 21,25 milioni di tonnellate, il 17,1% in meno (in entrambi i casi rispetto al primo semestre 2018). 

Per quanto riguarda le vendite, il dato si è attestato a 61,95 milioni di tonnellate nel secondo trimestre dell'anno (-15,5%) e a 117,36 milioni di tonnellate nel primo semestre (-18,8%). 

Vale ha affermato di aver compiuto progressi significativi per ripristinare i 93 milioni di tonnellate di capacità annua che sono andati persi nel primo trimestre dell'anno. In data 22 giugno sono riprese le attività presso la miniera di Brucutu, che da sola produce 30 milioni di tonnellate l'anno. Altri 30 milioni di tonnellate dovrebbero essere ripristinati gradualmente a partire dalla fine di quest'anno, mentre i restanti 30 milioni dovrebbero tornare disponibili in due o tre anni. 


Ultimi articoli collegati

Vale, export di minerale di ferro in calo nel periodo gennaio-aprile

Il settore minerario brasiliano sarà il primo a riprendersi dopo la pandemia

Vale riprende le operazioni nel suo terminal in Malaysia

Vale: entro il 2021 il recupero di 44 milioni di tonnellate di capacità produttiva

Cresce l'export brasiliano di ghisa ad aprile