Vale, il coronavirus mette a rischio la produzione di minerale

giovedì, 25 giugno 2020 10:42:54 (GMT+3)   |   San Paolo
       

Il crescente numero di casi di COVID-19 negli stati brasiliani di Pará e Minas Gerais rappresenta ancora un rischio per la produzione del gruppo minerario Vale. Lo afferma un'analisi di Ágora Investimentos. 

Agora ha dichiarato che diverse città in cui Vale manda avanti operazioni minerarie – tra cui Parauapebas – continuano a registrare numerosi casi di coronavirus e che ciò potrebbe rappresentare un rischio per la produzione di minerale di ferro. 

Al contrario, «nello stato del Minas Gerais il numero di casi giornalieri ha iniziato a calare, il che dal nostro punto di vista riduce il rischio di un temporaneo fermo della produzione di minerale nella regione», si legge nel report.

Ágora ha aggiunto che «i produttori minerari sono ancora esposti ai rischi di fermo per COVID-19» e che l'obiettivo di Vale di raggiungere una produzione di 310-330 milioni di tonnellate per quest'anno appare di difficile raggiungimento. 


Ultimi articoli collegati

Vale torna all'utile nel secondo trimestre 2020, da settembre pagherà i dividendi

Vale verso l'utilizzo di apparecchiature "green" a Tubarão

Tribunale brasiliano respinge un ricorso di Vale sul disastro di Brumadinho

Agenzia mineraria brasiliana fissa nuove regole per il monitoraggio delle dighe

Severstal punta a nuovi mercati partendo dal Brasile, di recente la prima vendita a CSN